Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità Zai / Via Bartolomeo Avesani

Comuni Ricicloni 2021: sono 21 quelli veronesi. Due premi speciali per Amia

I tre comuni ricicloni scaligeri più popolosi sono Negrar di Valpolicella, Sommacampagna e Sona. Amia premiata per aver aderito al progetto Sì Compost 2030 e per la realizzazione della raccolta incentivata dei pannolini

La presentazione del dossier e quindi della classifica si è tenuta il mese scorso, ma in questi giorni stanno giungendo ai territori veronesi che se lo sono guadagnato gli attestati di Comuni Ricicloni.

Con il concorso dei Comuni Ricicloni, Legambiente intende valorizzare i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani e fotografare, anno dopo anno, lo stato della raccolta differenziata in Italia. Sempre più stringenti i criteri di valutazione dell'associazione ambientalista: per essere certificati come "ricicloni", i Comuni devono ridurre la produzione dei rifiuti secchi, mantenendola sotto i 75 chili per abitante all'anno, oltre ad adottare una corretta raccolta differenziata.

Tre le classifiche di Legambiente, che ha suddiviso i Comuni in base alla popolazione.
Tra i comuni veronesi sotto i 5mila abitanti, quelli ricicloni sono: Marano di Valpolicella (84,5% di differenziata e 54,1 chili pro capite di rifiuto secco all'anno), Concamarise (86,8% di differenziata e 56,3 chili pro capite l'anno di secco), Palù (82,3% e 59,3 chili), Erbè (82,8% e 64,3 chili), Salizzole (82,3% e 64,8 chili), San Pietro di Morubio (83,0% e 65,4 chili), San Giovanni Ilarione (78,8% e 66 chili), Sorgà (83,9% e 66,5 chili), Fumane (85,3% e 66,5 chili), Belfiore (81,9% e 68,2 chili), Isola Rizza (81,8% e 71,6 chili), Roverchiara (83,3% e 75 chili) e Roncà (74,7% e 75 chili).
Tra i comuni veronesi tra 5mila e 15mila abitati, i ricicloni sono: Sant'Ambrogio di Valpolicella (87% di differenziata 51,4 chili di rifiuto secco per abitante in un anno), Vigasio (84,9% e 59,5 chili), Grezzana (83,8% e 61,9 chili), Isola della Scala (83,1% e 71,4 chili) e Ronco all'Adige (80,8% e 74,7 chili).
Tra i comuni veronesi con più di 15mila abitanti, il titolo di riciclone è andato quest'anno a: Negrar di Valpolicella (83,2% e 66,6 chili), Sommacampagna 82,5% e 70,9 chili) e Sona (80,8% e 73,6 chili).

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato che condividiamo con i cittadini - ha dichiarato Marco Montresor, assessore all'ecologia di Sommacampagna - Quello di Sommacampagna è un percorso costante verso una maggiore tutela ambientale e l'adozione di stili di vita più consapevoli, votati ad una maggiore attenzione in fase d'acquisto in contrapposizione con la mentalità dell'usa-e-getta che, oltre ad essere diseducativa per i nostri figli, aumenta esponenzialmente la produzione di rifiuti. Migliorare è sempre possibile, anzi è una sfida da vincere insieme alle giovani generazioni, soprattutto rispetto alla riduzione della quantità di rifiuto secco prodotta pro capite che al malcostume dell’abbandono dei rifiuti o all’uso indiscriminato dei cestini pubblici per gettare la spazzatura domestica indifferenziata».

Ed ha ringraziato i propri concittadini anche il sindaco di Grazzana Arturo Alberti.

Solo due i capoluoghi veneti ricicloni: Treviso e Belluno. Per Verona, però, premiata due volte Amia: un premio speciale per aver aderito al progetto Sì Compost 2030 e il premio Fatersmart per la realizzazione, prima in Italia, della raccolta incentivata dei pannolini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni Ricicloni 2021: sono 21 quelli veronesi. Due premi speciali per Amia

VeronaSera è in caricamento