rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità Roverchiara / SS434

Comuni Ricicloni, il migliore della provincia scaligera è Roverchiara

Legambiente Veneto ha diffuso il suo rapporto annuale, riferito al 2017. Tra i comuni capoluogo, Verona si trova all'ultimo posto nella classifica regionale per la raccolta differenziata

È cominciata oggi, 26 novembre, la terza edizione del Forum Rifiuti Veneto, organizzata dalla sezione regionale di Legambiente. L'evento di tre giorni si tiene nella Casa dei Carraresi a Treviso e ha fatto da cornice alla presentazione del rapporto annuale di Legambiente sui Comuni Ricicloni del Veneto.

Il dossier di 72 pagine si apre con una premessa del presidente di Legambiente Veneto Luigi Lazzaro, il quale ha lanciato subito le prossime sfide: «Ridurre la produzione di rifiuti, interrompere l'uso delle discariche, innovare e implementare la rete di impianti di selezione, trattamento e riciclo, e responsabilizzare l'utenza per rendere virtuosa e circolare l'economia in Veneto».
Il Veneto si conferma regione virtuosa per ciò che riguarda la differenziazione dei rifiuti. I dati relativi al 2017, mostrano un aumento nella produzione dei rifiuti rispetto a due anni fa, ma anche una diminuzione di ciò che viene conferito in discarica.

Tra i comuni capoluogo, Verona si trova all'ultimo posto nella classifica regionale per la percentuale di raccolta differenziata, l'unica al di sotto del 50% (47,7%). Meglio va nel resto della provincia scaligera, con il Consiglio di Bacino di Verona Sud che sfiora il 75% di differenziata e quello di Verona Nord di poco superiore al 72%.
Il miglior comune veronese nella raccolta differenziata è Roverchiara, dove la percentuale supera l'88%. Tra i territori comunali virtuosi con più di 30mila abitanti non ce n'è nessuno scaligero, mentre tra i 15mila e i 30mila sono quattro i comuni ricicloni: Negrar, Pescantina, Sona e Bovolone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni Ricicloni, il migliore della provincia scaligera è Roverchiara

VeronaSera è in caricamento