rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Covid-19, i dati sui comuni della provincia di Verona: nove quelli senza positivi

Al 9 febbraio non ci sono casi accertati a Boschi Sant'Anna, Palù, San Pietro di Morubio e Velo Veronese, mentre a Badia Calavena, Erbezzo, Ferrara di Monte Baldo, Roverdo di Guà e San Mauro di Saline, non risultano esserci neppure individui in isolamento

È salito a 9 il numero di comuni della provincia di Verona che non registrano casi accertati di Covid-19. Si tratta di Boschi Sant'Anna, Palù, San Pietro di Morubio e Velo Veronese, mentre a Badia Calavena, Erbezzo, Ferrara di Monte Baldo, Roverdo di Guà e San Mauro di Saline, non risultano esserci neppure casi sospetti e persone in isolamento. 
È quanto emerge dai dati dell'Ulss 9 Scaligera per le amministrazioni comunali, che collocano i vari casi registrati nei territori di appartenenza al 9 di febbraio. Nelle note del report viene specificato che «non sono riportati i casi (nè come sintesi nè come dettaglio) con data fine sorveglianza passata, nemmeno se positivi, nemmeno se ospiti di casa di riposo o ricoverati. Quindi fino a quando il report complessivo regionale li conteggerà non si potrà avere una quadratura perfetta».
Nella tabella infatti sono incluse tutte le persone «in isolamento (data fine isolamento non passata) che sono in stato di sorveglianza "Attiva" o "Da definire"», i «casi in sorveglianza "Non necessaria", "Passiva", "Ricoverato" ed "Auto-monitoraggio", solo se ricoverati e/o ospiti di case di riposo» e infine «le persone "positive" senza data di fine sorveglianza in stato "Da definire" (perché ancora in attesa di indagine epidemiologica)». Inoltre tra i "contatti con sospetti" sono inclusi anche quelli scolastici.

I rilevamente diffusi nella mattinata di martedì indicano i casi complessivi in leggera risalita a 3117, mentre quelli accertati come positivi sono scesi a 1727.
Tra le persone in isolamento, e quindi inserite tra quei casi la cui positività è da verificare, 10 sono viaggiatori, 78 sono classificate come "contatti stretti", 1 è un "caso sospetto e 590 sono "contatto con sospetti".
Tra gli accertati invece 151 sono i ricoverati, 39 sono ospiti di case di riposo o strutture residenziali, 116 sono indicati come positivi non reperibili e 151 relativi ad indagine epidemiologica.

Nel Comune di Verona il totale dei casi è calato a 847, con 451 positivi accertati ed un rapporto di 1,74 casi ogni mille abitanti.
Nel resto della provincia, a registrare il maggior numero di casi sono spesso i territori maggiormente popolati come Villafranca (178 totali di cui 85 accertati), Legnago (85 totali di cui 50 accertati) e Bussolengo (61 totali di cui 43 accertati). Anche comuni con un numero inferiore di abitanti hanno però fatto registrare dati significativi. È il caso di Negrar di Valpolicella (70 totali di cui 40 accertati), Valeggio sul Mincio (69 totali di cui 46 accertati), Sant'Ambrogio di Valpolicella (69 totali di cui 26 accertati), Bardolino (68 totali di cui 36 accertati) e Colognola ai Colli (58 totali di cui 41 accertati). 
Occorre considerare quindi anche il parametro relativo al rapporto di casi ogni mille abitanti per avere un quadro più chiaro. Questa graduatoria vede il valore più alto a Torri del Benaco (6,55), seguito da Brenzone (5,23), Brentino Belluno (5,20), Castagnaro (5,20), Bardolino (5,01), Rivoli Veronese (4,99), Colognola ai Colli (4,70) e Minerbe (4,59). 

Queste le tabelle complete sulla provincia di Verona e i suoi comuni. 

comuni-2
comuni 1-3
comuni 2-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, i dati sui comuni della provincia di Verona: nove quelli senza positivi

VeronaSera è in caricamento