menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tampone drive-in

Tampone drive-in

Covid-19. Dopo Verona, a Villafranca e San Bonifacio il maggior numero di casi: i dati sulla provincia

Solo Ferrara di Monte Baldo, Selva di Progno e Velo Veronese, ora risultano privi di positivi e soggetti in isolamento, mentre il rapporto di casi ogni mille abitanti del territorio scaligero è salito a 2,78

Rispetto a mercoledì, solo i comuni di Ferrara di Monte Baldo, Selva di Progno e Velo Veronese, risultano essere senza casi di Covid-19 e persone in isolamento, mentre a Concamarise, Erbezzo, Palù e San Mauro di Saline, sono registrati alcuni indiviudi in quarantena ma nessun caso registrato. 
È il quadro che emerge dai dati stilati dall'Ulss 9 scaligera per le amministrazioni della provincia di Verona e aggiornati alla mattinata del 4 marzo, con il rapporto di casi ogni mille abitanti salito a 2,78. 
Nelle note del rapporto viene specificato che «non sono riportati i casi (nè come sintesi nè come dettaglio) con data fine sorveglianza passata, nemmeno se positivi, nemmeno se ospiti di casa di riposo o ricoverati. Quindi fino a quando il report complessivo regionale li conteggerà non si potrà avere una quadratura perfetta». Nella tabella infatti sono incluse tutte le persone «in isolamento (data fine isolamento non passata) che sono in stato di sorveglianza "Attiva" o "Da definire"», i «casi in sorveglianza "Non necessaria", "Passiva", "Ricoverato" ed "Auto-monitoraggio", solo se ricoverati e/o ospiti di case di riposo» e infine «le persone "positive" senza data di fine sorveglianza in stato "Da definire" (perché ancora in attesa di indagine epidemiologica)».

Giovedì mattina dunque risultavano 4538 (+345 rispetto al 3 marzo) casi complessivi nel territorio scaligero, di cui 2572 (+137) positivi
Gli isolamenti sono divisi in: 7 viaggiatori, 1435 contatti stretti, 6 casi sospetti, 2 contatti con sospetti e 516 contatti scolastici. 
Tra i positivi invece si contano: 178 ricoverati, 5 ospiti di case di riposo o strutture residenziali, 98 indicati come positivi non reperibili e 165 relativi ad indagine epidemiologica.

Sono 1031 (+65) i casi annoverati nel Comune di Verona, di cui 601 (+50) positivi, con un rapporto di 2,31 ogni mille abitanti
Mettendo da parte il capoluogo, i numeri più importanti di casi e positivi accertati si registrano in genere nei comuni maggiormente popolati come Villafranca di Verona (234 casi totali di cui 126 positivi), San Bonifacio (111 casi totali di cui 77 positivi), San Giovanni Lupatoto (130 casi totali di cui 60 positivi), Legnago (112 casi totali di cui 52 positivi),  Negrar (107 casi totali di cui 70 positivi) e Bussolengo (113 casi totali di cui 58 positivi).
Anche in territori con una minore presenza di abitanti è però possibile trovare un alto numero di casi e contagi, come a Povegliano Veronese (108 casi totali di cui 61 positivi), Castelnuovo del Garda (89 casi totali di cui 45 positivi), Castel d'Azzano (81 casi totali di cui 41 positivi), Valeggio sul Mincio (77 casi totali di cui 58 positivi) e Peschiera del Garda (75 casi totali di cui 48 positivi). 
Va tenuto in considerazione quindi anche il rapporto di casi ogni mille abitanti, per capire con chiarezza la situazione di un singolo comune. In questo caso il dato più alto è stato registrato a Torri del Benaco (9,50), seguito da Povegliano Veronese (8,38), Roveredo di Guà (8,11), Roncà (7,43), Gazzo Veronese (6,82), San Zeno di Montagna (6,35) e Garda (6,79).

Di seguito le tabelle complete sui comuni della provincia.

Comuni 1-12

Comuni 2-4-10

comuni 3-11-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento