Attualità Valverde / Via Salvo D'Acquisto

Al Comando provinciale dei carabinieri arriva il colonnello Pietro Carrozza

Succede al colonnello Ettore Bramato, che nei giorni scorsi aveva salutato la città: «Sono onorato d’essere stato designato al comando dei Carabinieri di Verona e sono a disposizione dell’Amministrazione per continuare l’importante percorso di collaborazione»

Il saluto con il sindaco Sboarina

Nei giorni scorsi la città di Verona aveva visto andarsene il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Ettore Bramato, ma già questa settimana ha accolto il suo successore.
Il sindaco di Verona Federico Sboarina, infatti, ha ricevuto lunedì mattina, per il saluto ufficiale, il colonnello Pietro Carrozza, nuova guida dell'Arma scaligera.

«Do il convinto benvenuto al nuovo comandante provinciale – ha sottolineato il sindaco –, consapevole dell’importante supporto ricevuto da parte dell’Arma per la sicurezza cittadina. Un’attività svolta ogni giorno nelle reciproche collaborazioni, a vantaggio di tutti i cittadini. Anche se per dimensioni Verona è una realtà di media grandezza, dal punto di vista della gestione degli eventi ed appuntamenti culturali, sportivi e fieristici, abbiamo numeri da grande città. La sicurezza è quindi per noi una priorità. Su questo fronte, attraverso i Comitati per l’ordine pubblico, ho sempre trovato il massimo supporto da parte dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco. Una bella squadra che, nel rispetto dei diversi ruoli, ci consente di garantire il monitoraggio costante del territorio e la miglior sicurezza possibile per i cittadini».

Sindaco Sboarina e colonnello Carrozza 2-2

«Ringrazio per la calorosa accoglienza ricevuta – ha detto il colonnello Carrozza –. Sono onorato d’essere stato designato al comando dei Carabinieri di Verona e sono a disposizione dell’Amministrazione per continuare l’importante percorso di collaborazione a favore della sicurezza dei cittadini veronesi».

Ma anche un'altra figura di riferimento in queste ore ha abbandonato la caserma di via Salvo d'Acquisto. Si tratta del maggiore Raffaele Federico, che per 4 anni è stato a capo del Nucleo Investigativo. Nel suo periodo di permamenza nella città di Romeo e Giulietta, ha risolto o aiutato a risolvere diversi omicidi, come quello della prostituta trovata morta nella zona di Boscomantico, Lioara Petronela Ujica, o del cadavere rinvenuto a Villafranca. Tra questi anche quello di Luciano Castellani, avvenuto a Valgatarra, e di Corradina Mirabile, accoltellata nella zona di San Bonifacio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Comando provinciale dei carabinieri arriva il colonnello Pietro Carrozza

VeronaSera è in caricamento