Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Valverde / Piazza Pradaval

Per fiori, rose e aiuole di Verona, le coccinelle di Amia al posto dei pesticidi

Il presidente Bruno Tacchella ha partecipato ai giardini di Piazza Pradaval alla posa di circa 3.000 mila larve di questi veri e propri antiparassitari naturali

Stop a pesticidi, prodotti chimici e fitosanitari. Per curare fiori, rose e aiuole di Verona arrivano le coccinelle che si metteranno al lavoro per liberare le piante da insetti e parassiti che le danneggiano. Un'iniziativa di Amia all'insegna del rispetto dell'ambiente e dell'ecosistema, che si ripete ormai da qualche anno, inserito nel piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Il presidente di Amia Bruno Tacchella ha partecipato ai giardini di Piazza Pradaval alla posa di circa 3.000 mila larve di coccinelle, veri e propri antiparassitari naturali, per la cura delle rose che abbelliscono lo spazio verde. Analoghe operazioni sono state effettuate dagli operatori della società di Via Avesani anche nelle rose e nei fiori che adornano le aiuole e le siepi in Regaste San Zeno, Piazza Vittorio Veneto ed Piazza Porta Nuova.
Le coccinelle sono voraci predatori dei pidocchi delle piante e tra i più acerrimi nemici degli afidi. Allo stadio larvale ne divorano fino a 100 al giorno.

tacchella presidente amia larve coccinella-2
(Tacchella)

«Preserviamo migliaia di fiori e di piante attraverso una metodologia ad impatto zero e non invasivo - ha commentato Tacchella - Le coccinelle hanno infatti lo stesso effetto dei pesticidi, ma senza i danni e le controindicazioni dei prodotti chimici. Un intervento rispettoso dell'ambiente e dell'ecologia, per prenderci cura del verde urbano e di centinaia di piante che rappresentano una ricchezza estetica ed ambientale che va salvaguardata».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per fiori, rose e aiuole di Verona, le coccinelle di Amia al posto dei pesticidi

VeronaSera è in caricamento