Attualità Bussolengo / Via del Lavoro

A Bussolengo un contenitore innovativo per la raccolta di vestiti usati

Si troverà all'interno del centro commerciale Porte dell'Adige. L'iniziativa si chiama Clothes for Love ed è curata dell'organizzazione umanitaria Humana People to People Italia

La tecnologia al servizio della solidarietà. Dopo le installazioni a Cesano Boscone (MI), Bergamo e Cuneo, arriva per la prima volta nel Veronese, nel centro commerciale Porte dell’Adige a Bussolengo, Clothes for Love, l'innovativo contenitore digitale per la raccolta di abiti usati. L'iniziativa, a cura dell'organizzazione umanitaria Humana People to People Italia, è realizzata con il supporto di Auchan Retail Italia e Ceetrus e in collaborazione con il Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero e il Comune di Bussolengo.

Ieri, 23 ottobre, si è tenuta l'inaugurazione ufficiale del contenitore, che sarà presente fino all'11 gennaio 2019, a disposizione di tutti coloro che vorranno fare un gesto di solidarietà e donare i propri abiti usati a Humana, a sostegno dei programmi di inserimento scolastico che l'organizzazione realizza per i bambini di Chilangoma, in Malawi. Il contenitore è completamente digitalizzato con tecnologie di ultima generazione. Una vera innovazione nel modo di raccogliere capi usati. «Siamo orgogliosi di partecipare a questa lodevole iniziativa ospitando, per la prima volta nel nostro centro, il contenitore per gli abiti usati di Humana - ha affermato Luigi Mattanza, direttore del centro commerciale Porte dell'Adige - È sicuramente una soluzione pratica per dare seconda vita agli indumenti facendo un gesto di responsabilità ambientale e sociale. Sono convinto che tanti collaboratori e visitatori sfrutteranno questa opportunità, che si aggiunge ai tanti presenti nel centro e che non possiamo che essere felici di ospitare».

Obiettivo del progetto è la trasformazione di un semplice gesto di solidarietà e di tutela ambientale in un momento di dialogo con il cittadino, contribuendo anche a incentivare lo sviluppo del territorio. Il tour di Clothes for Love, iniziato nelle principali città lombarde nel 2017, prosegue quest'anno toccando numerose regioni d'Italia per un viaggio all'insegna della solidarietà.

Il contenitore di Humana si differenzia da quello tradizionale giallo per numerosi aspetti: innanzitutto la struttura a forma di cuore e di colore rosso evidenzia la generosità che accompagna la donazione degli indumenti così come l'attenzione all'ambiente; i sensori volumetrici e il dispositivo di pesatura interna consentono un servizio più accurato; il touchscreen digitale consente al cittadino di interagire mediante un monitor, ottenendo informazioni relative al conferimento dei vestiti, alla filiera di Humana, al progetto beneficiario e ai partner. A fronte di ogni donazione si riceve una eco-gift: un buono sconto stampato in tempo reale, per l'acquisto di prodotti sostenibili, indicati sul buono stesso. E se ne aggiunge un secondo da parte di Humana da richiedere direttamente sul sito web.

«La collaborazione con HUMANA ci permette di dare, al tema del riciclo, un più ampio respiro e applicazioni con valenza sociale, oltre che ambientale - ha dichiarato Cristiano Tabarelli, presidente del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero - da portare sia all'interno del programma scolastico di educazione ambientale che negli incontri sul territorio con i cittadini, allo scopo di rendere tangibili i molteplici benefici e volti della raccolta differenziata»

Clothes for Love veste la solidarietà con un carattere tecnologico e un risvolto ambientale importante, dato che i numeri dei rifiuti tessili sono esorbitanti - ha proseguito Thomas Pandian, direttore generale del Consorzio di Bacino Verona Due - come risulta da uno studio della Commissione Europea che parla di quasi 6 milioni di tonnellate di indumenti che ogni anno, in Europa, diventano rifiuto e, solo in minima parte, vengono differenziati. Uno smart container che traccia la filiera del riciclo e offre contenuti sul progetto di recupero, è uno stimolo importante a donare, anziché gettare, gli abiti che non si usano più.

«Da parecchi anni il Comune di Bussolengo sostiene i progetti promossi da Humana People to People, consentendo il collocamento sul territorio comunale di oltre una ventina di contenitori di raccolta - ha concluso il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi - Con piacere partecipiamo al posizionamento di questo contenitore innovativo, pensato per incuriosire i clienti del centro commerciale, nel colore, nella forma e nell'utilizzo digitale che certamente attirerà l'attenzione anche dei più giovani. La tematica del riciclo e del riuso è fondamentale in ogni ambito, ancor più se a sostenerla vi è un progetto benefico di aiuto verso le popolazioni in assoluto più bisognose. Lo scarto degli indumenti che non desideriamo più utilizzare può essere utile ad altre persone e collocarli nel contenitori HUMANA, è davvero un gesto di altruismo e solidarietà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bussolengo un contenitore innovativo per la raccolta di vestiti usati

VeronaSera è in caricamento