Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Qualità della vita di bambini, giovani e anziani: Verona tra le province virtuose

Nelle classifiche de Il Sole 24 Ore, la provincia scaligera è 27esima in Italia per qualità della vita di bimbi e giovani ed è 34esima nella graduatoria degli anziani

Oggi, 28 giugno, è lunedì. E lunedì per il quotidiano Il Sole 24 Ore solitamente significa classifiche. Nel giornale di oggi ce ne sono pubblicate tre e riguardano la qualità della vita nelle province italiane per tre diverse generazioni: i bambini, i giovani e gli anziani.
Ogni classifica è stata composta tenendo in considerazione dodici indicatori, i quali si riferiscono ad aspetti che influiscono sulla qualità della vita di bimbi, giovani e anziani. Ogni provincia è stata misurata sulla base di questi parametri e la media di queste misurazioni ha prodotto le tre differenti graduatorie consultabili qui.

Nella classifica nazionale, Cagliari si distingue per essere la provincia italiano più a misura di bambino. Ravenna è il territorio più attraente per i giovani. E Trento è la prima nella classifica del benessere degli anziani.
A livello locale, invece, la provincia di Verona è 27esima sia nella classifica della qualità della vita dei bambini sia in quella dei giovani, mentre è 34esima nella graduatoria della qualità della vita degli anziani.
Nella fascia di età dei bambini, Verona ha parametri alti per quel che riguarda il tasso di fecondità (14esima), la quantità di scuole con palestre o piscine (26esima), nell'indice di sport tra i bambini (27esima) e per i pediatri (29esima). I due parametri più bassi sono invece le rette per le mense degli asili nido (81esima) e lo spazio abitativo (70esima).
Nella fascia di età dei giovani, la provincia scaligera spicca per saldo migratorio totale (14esima), quoziente di nunzialità (15esima), aree sportive all'aperto (23esima), per canoni medi di locazione e per laureati (entrambi 28esima). Basso il tasso di disoccupazione giovanile, ma bassa anche la presenza di under 40 tra gli amministratori comunali.
Infine, tra gli anziani, Verona è nelle zone alte della classifica con i parametri: geriatri (17esima), per gli orti urbani e per la spesa per l'assistenza domiciliare (entrambi 21esima) e anche per l'importo medio delle pensioni di vecchiaia (28esima). Male, invece, la spesa per il trasporto di disabili e anziani (92esima).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita di bambini, giovani e anziani: Verona tra le province virtuose

VeronaSera è in caricamento