Attualità Centro storico / Piazza Bra

Meglio cartacei che digitali, Verona primo capoluogo veneto per i libri

Ogni anno, Amazon realizza la classifica dei libri pro capite venduti nelle città italiane con più di 90mila abitanti. La prima città veneta è quella scaligera, che però perde qualche posizione rispetto al 2019

Per l'ottavo anno consecutivo, il sito internet Amazon ha realizzato la classifica delle città italiane che acquistano più libri. La graduatoria prende in esame il numero di libri ed e-book pro capite acquistati dai clienti Amazon in città con più di 90mila abitanti. Rispetto all'anno scorso, Verona ha perso posizioni, scivolando al settimo posto in classifica, ma è diventato il primo capoluogo del Veneto, dato che Padova è scesa dal podio insieme a Bologna e si è piazzata all'ottavo posto.

La classifica, riportata da Ansa, vede al primo posto Milano, seguita da Roma e Torino. A livello nazionale si registra una forte crescita dei capoluoghi del Meridione, con Napoli che per la prima volta è entrata tra le prime dieci posizioni. Fuori dalla top ten, ma in ascesa ci sono Palermo, Bari e Reggio Calabria. Due, invece, le citta settentrionali che rientrano tra le prime dieci: Genova e Trieste.

Oltre ad essere la prima in assoluto, Milano è anche la città che compra più libri in formato digitale su Amazon. In questa sotto-categoria, Verona è nona, preceduta da Roma, Torino, Bologna, Genova, Firenze Padova e Trieste. Decima è Cagliari.

Anche nei vari generi letterari, il capoluogo lombardo è sempre al primo posto. Mentre Verona spicca solo per il quarto posto nella classifica dei romanzi rosa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meglio cartacei che digitali, Verona primo capoluogo veneto per i libri

VeronaSera è in caricamento