rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Dal piccolo al grande schermo passando per le pubblicità, il "set" Verona è sempre più protagonista

Sulla Rai la trasmissione "Linea Verde" fa tappa nella nostra città scelta anche per il lancio sul mercato di una nuova "auto di lusso"

Tradizione e futuro, rispetto dell’ambiente e massimo confort. La città di Verona ancora una volta mette a disposizione le sue bellezze come set fotografico per il lancio della nuova Jeep Grand Cherokee 4X4 che arriva in Europa con il suo modello più tecnologicamente avanzato e lussuoso. E quest'oggi, alle ore 12.30, su Rai 1 è andata in onda la puntata di Line Verde Life dedicata a Verona. Un viaggio raccontato da Marcello Masi e Daniela Ferolla, che mettere in luce angoli meno conosciuti, per far scoprire al grande pubblico le tante e diverse bellezze naturali, storiche e culturali che rendono unica e amata nel mondo la nostra città.

Per la nuova Jeep Grand Cherokee 4X4, a quattro mesi dalla presentazione mondiale svoltasi lo scorso settembre, Verona è diventata lo sfondo urbano per la realizzazione della campagna pubblicitaria, con gli scatti prodotti nel cortile Mercato Vecchio e in piazza Bra. La nuova auto diventa è fatti protagonista di un’iniziativa di pre-booking dedicata all’Europa.

Jeep_Verona_1-2

Le produzioni a Verona

Solo nel 2021 sono state 83 le autorizzazioni concesse per girare sul territori scaligero, dalle trasmissioni televisive ai filmati industriali. Due i film: “Love in the villa” e “Il ritorno di Casanova”. Ben 11 gli spot pubblicitari, dal servizio fotografico per il film “West side story” di Steven Spielberg, alla promozione di nuove auto elettriche, giovanili e adatte ai centri storici, fino alle campagne delle compagnie telefoniche nazionali. E poi 10 videoclip di altrettanti cantautori, uno dei quali dedicato a Romeo e Giulietta.

Sette i cortometraggi, tra cui “Dove finiscono i mandarini” diretto dalla regista Valentina Zanella, e altrettanti i docufilm, dei quali uno dedicato ad una blogger diversamente abile e, quindi, al tema dell’accessibilità urbana e all’importanza di abbattere le barriere architettoniche. Un totale di 14 trasmissioni hanno girato a Verona, come “Viaggio nella grande bellezza” con Cesare Bocci, tra le strade scaligere per raccontare i grandi amori della storia. Così come quelle girate in Arena per il concerto de Il Volo, per la prima del Festival Lirico con il maestro Muti e per l’opera commentata da Pippo Baudo.

Hanno fatto il giro del mondo anche le riprese dei grandi eventi, tra cui Mille Miglia e Giro d’Italia. Quasi una trentina i droni che sono stati autorizzati a sorvolare la città per riprendere Verona dall’alto, frame ormai virali come le foto dei monumenti illuminati di diversi colori per sostenere le associazioni nazionali e la ricerca medico-scientifica. Hanno lavorato nel Comune di Verona, artisti come Toni Servillo, Fabrizio Bentivoglio, Matteo Bocelli, Zucchero Fornaciari.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal piccolo al grande schermo passando per le pubblicità, il "set" Verona è sempre più protagonista

VeronaSera è in caricamento