menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Non in regola con le autorizzazioni, chiuso asilo a Negrar di Valpolicella

Si tratta dell'asilo e scuola dell'infanzia "L'isola che non c'è" di via Volpare, risultato privo delle autorizzazioni necessarie all'esercizio dell'attività e per la somministrazione di alimenti e bevande

Resterà chiuso «fino all'ottenimento delle autorizzazioni necessarie all'esercizio dell'attività e per la somministrazione di alimenti e bevande» l'asilo nido e scuola per l'infanzia "L'Isola che non c'è" di Negrar di Valpolicella. Così è scritto nell'ordinanza del giugno scorso con cui è stata interrotta l'attività del polo per l'infanzia che aveva sede in via Volpare.

L'ordinanza è scaturita da un'ispezione della polizia locale, avvenuta il 28 giugno scorso, all'interno dei locali dell'asilo e della scuola dell'infanzia, in cui erano presenti quattordici bimbi, tra i due e gli otto anni. I bambini stavano consumando degli alimenti che erano stati cucinati all'interno della struttura, nonostante il rigetto della domanda di autorizzazione presentata dal centro per l'infanzia. Agli agenti, dunque, la struttura è risultata priva di autorizzazioni ed è quindi scattato il sequestro cautelare.

L'amministrazione comunale di Negrar di Valpolicella ha preso atto del verbale della polizia locale e ha emesso l'ordinanza di chiusura de "L'isola che non c'è", provvedimento giustificato dalla volontà di eliminare e prevenire eventuali pericoli per i bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid-19, nessun caso in sei Comuni: i dati sulla provincia di Verona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento