Nuovo chiosco a disposizione dei veronesi, con un'area spettacoli all'aperto

La struttura situata giardini “Cantori Veronesi” di via Verdi, a Borgo Santa Croce, precedentemente veniva utilizzata come magazzino: «È stato completato un programma di riqualificazione importante»

Il momento del taglio del nastro

Un nuovo chiosco bar e un riqualificato spazio per spettacoli all’aperto nell’area verde di Borgo Santa Croce. Nei giardini “Cantori Veronesi” di via Verdi è stato effettuato dal Comune un duplice intervento, per complessivi 180 mila euro.

Il chiosco per anni utilizzato come deposito, è stato trasformato per consentire l’attivazione, all’interno del parco, di un nuovo punto ristoro a servizio della comunità. All’interno della struttura anche i servizi igienici, accessibili direttamente dall’esterno. L’affitto dell’immobile, affidato ad Agec, sarà percepito dal Comune.

Nell'area verde, inoltre, completamente riqualificata anche la vecchia fontana inutilizzata. Strutturata su più livelli, senza barriere di protezione e non funzionante da tempo, la fontana rappresentava un pericolo per i numerosi bambini che frequentano ogni giorno l’area. Per questo è stata creata una ‘platea’, attraverso il livellamento della vasca inferiore, che può ospitare circa 100 persone a sedere.

All'inaugurazione della riqualificata area verde e del chiosco sono intervenuti il sindaco Federico Sboarina, gli assessori ai Lavori pubblici Luca Zanotto e al Patrimonio Edi Maria Neri e il presidente Agec Roberto Niccolai. Presenti il consigliere comunale Marco Zandomeneghi e il vice presidente della 6ᵃ Circoscrizione Federico Zavanella. In rappresentanza della passata amministrazione, che ha dato il via al progetto nel 2015, erano presenti il consigliere comunale Flavio Tosi e il consigliere regionale Stefano Casali.

«È stato completato un programma di riqualificazione importante per quest’area verde della città – sottolinea il sindaco –, molto frequentata dagli abitanti del borgo, come spazio ricreativo e di socializzazione. Il nuovo chiosco-bar non farà che rafforzare queste positive frequentazioni e, con esse, la sicurezza ed il controllo della zona. Più gli spazi pubblici sono regolarmente utilizzati, infatti, e minore è le possibilità che vi possano insorgere degrado e pericolo per la cittadinanza».

«L’apertura del chiosco completa un intervento di riqualificazione avviato nel 2018 – spiega l’assessore Zanotto –, che ha portato alla sistemazione della fontana, divenuta spazio per spettacoli all’aperto, e del piccolo edificio oggi utilizzato come bar. Si trattava di strutture inutilizzate da tempo che, riconvertite, potranno essere ora impiegate in servizi utili ai tanti frequentatori dell’area verde».

«Con questo chiosco – dichiara Niccolai –, i giardini di via Verdi sono finalmente dotati di un attrezzato punto di ristoro, comprensivo di servizi igienici a disposizione della cittadinanza. Un nuovo ed importante servizio per accrescere, in questa bella ed ampia area verde, le occasioni d’incontro ed aggregazione dei tanti residenti di Borgo Santa Croce».

«Oggi si realizza finalmente un sogno, un importante progetto di riqualificazione partito da lontano – ha commentato soddisfatto Zandomeneghi, capogruppo di Verona Domani a Palazzo Barbieri –. A distanza di circa 6 anni diventa realtà un chiosco che rappresenterà un servizio per i cittadini che insieme alla trasformazione della fontana abbandonata in piastra per spettacoli, darà vita ad un luogo di incontro e socializzazione, di relax e svago in questo angolo verde della città. Ringrazio per l’impegno e la sensibilità dimostrate Stefano Casali, grazie al quale l’opera non avrebbe visto la luce e l’ex assessore Edoardo Lana che ha proseguito l'iter fino all'attuale amministrazione, portando a termine la struttura».

inaugurazione 2-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento