rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

"Cercasi Umani": il 75% delle associazioni ne ha trovato almeno uno

L'ironica campagna del CSV Verona avrebbe dato i primi frutti, come emerge dai dati iniziali: «Abbiamo centrato il nostro primo obiettivo: far parlare di volontariato e sensibilizzare in modo inedito, mettendo in evidenza il piacere e i benefici per chi decide di provarlo»

Obiettivi centrati, “umani” trovati e territorio sensibilizzato. A circa sei mesi dal primo lancio della campagna di sensibilizzazione e promozione del volontariato “Cercasi Umani”, realizzata dal CSV, Centro di Servizio per il Volontariato in collaborazione con 40 associazioni del territorio, l’Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Comunicazione e Ricerche Sociali sta finalizzando l’analisi dell’efficacia del progetto, dopo aver sottoposto alle associazioni coinvolte due questionari.

I numeri e le statistiche che emergono riguardano un campione di 27 realtà e vengono svelati in occasione della 36^ Giornata internazionale del volontariato, che si celebra domenica 5 dicembre. “Diventa volontario per un futuro condiviso” è lo slogan per promuovere l’edizione di quest’anno. L’iniziativa punta l’attenzione sull’esigenza per ciascuno di assumersi una parte di responsabilità per fare in modo che vengano attuati i cambiamenti necessari a rendere il mondo più sicuro, più equo e inclusivo. Ed è esattamente ciò che il CSV ha fatto attraverso la campagna “Cercasi Umani”. Dai primi dati che emergono, infatti, uno degli aspetti più rilevanti riguarda il numero di nuovi volontari che si sono già attivati nelle realtà solidali del territorio. Il 75% delle associazioni ha trovato almeno un volontario, ma c’è chi dichiara di averne trovati fino a 20. A fronte di 180 contatti diretti, sono seguiti 130 incontri conoscitivi che hanno dato come risultato l’entrata attiva di 75 nuovi volontari, intanto i colloqui e gli inserimenti continuano. A questi si aggiungeranno poi i volontari che potranno accedere all’associazione scelta solo dopo il corso formativo. Fra chi è già attivo, c’è chi per ora ha svolto solo poche ore di volontariato e chi ne ha già alle spalle oltre 250.

L’identikit di chi è approdato al mondo del volontariato attraverso la campagna mostra per lo più donne e in larga parte giovani e giovanissimi: 11 associazioni su 27 hanno dichiarato di aver avuto tra i propri nuovi contatti ragazzi dai 18 ai 30 anni, altre 8 hanno avuto un maggior numero di contatti tra gli under 50 (fascia 31-50).

Durante i giorni di rilascio della campagna (complessivamente 56 tra il lancio di maggio e il rilancio di ottobre), al sito cercasimani.org la media di utenti al giorno è stata di 543 con picchi che hanno toccato 3mila contatti al giorno, dovuti alla grande curiosità provocata dal teaser iniziale. Oltre la metà di questi è approdata su veronavolontariato.it, il portale attivato dal CSV proprio per gestire l’incontro tra la richiesta e l’offerta di volontari. Anche per l’approccio virtuale, al pari di quello reale, almeno il 60per cento di chi si è dimostrato interessato è donna, molti i giovani under 35.

Tra le novità che hanno caratterizzato il rilancio di ottobre, la collaborazione con l’atelier di riuso creativo D-Hub. All’atelier, in un’ottica di riciclo e circolarità così come indicato tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu, CSV ha regalato gli stendardi affissi a maggio in centro città per ricavarne borse, portachiavi, zaini e portamonete griffati “Cercasi Umani”. Prodotti a edizione limitata che sono andati a ruba: gli ordini già arrivati a D-Hub sono relativi a circa 200 oggetti.

«Dando massima visibilità al tema in modo divertente e ironico, gettando un seme anche a favore di chi sulle parole “volontariato” e “sociale” non avrebbe cliccato, abbiamo centrato il nostro primo obiettivo: far parlare di volontariato e sensibilizzare in modo inedito, mettendo in evidenza il piacere e i benefici per chi decide di provarlo. Ora siamo focalizzati sul secondo obiettivo: proseguire con il supporto alle associazioni nella campagna di “reclutamento” dei nuovi volontari e vogliamo coinvolgere nuove realtà. Anche per questo aspetto, i primi numeri sono davvero incoraggianti», riflette il presidente del CSV di Verona Roberto Veronese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cercasi Umani": il 75% delle associazioni ne ha trovato almeno uno

VeronaSera è in caricamento