Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Giornata Mondiale del Gatto, Maturi e Bocchi accompagnano nella sua giornata il cat sitter Pasetto

Il deputato e la consigliera, entrambi della Lega, hanno fatto visita all'uomo, fra i primi in Italia a svolgere questa professione

Nella Giornata Mondiale del Gatto, che si celebra l'8 agosto, il deputato della Lega Filippo Maturi, responsabile federale Dipartimento Benessere Animale, giunto a Verona per l’occasione, e Laura Bocchi, consigliere della Lega e responsabile regionale dello stesso Dipartimento, hanno accompagnato Simone Pasetto nel corso della sua giornata lavorativa. Simone, fra i primi in Italia a svolgere questa professione, è un cat sitter, una persona preparata nella cura dei felini domestici, che si occupa di loro quando i padroni sono assenti da casa per ferie o malattia, garantendo cibo, pulizia e igiene delle lettiere, e soprattutto gioco e interazione positiva con l'uomo.

«L'emergente professione del cat sitter, che ha fortunatamente richieste in numeri che il mercato non riesce addirittura ad ammortizzare, va chiaramente incentivata e tutelata. Sarà mia premura valutare al Parlamento modalità per creare un tipo di partita iva ad hoc per questa attività importante – spiega Maturi, che da tempo si occupa di tematiche legate all’ambiente e alla protezione degli animali –. La valenza economica, sociale e di tutela degli animali, di realtà come quella di Simone, è evidente dalla richiesta continua, che è però figlia della conoscenza etologica del gatto che le nuove generazioni hanno. Il rispetto verso i felini passa anche e soprattutto nel garantire loro una gestione delle necessità peculiari, fra tutte quella di preservare il principale bisogno alla continuità territoriale».

PHOTO-2021-08-08-12-18-14-2

«Proprio in questa giornata non si può non ricordare la piaga dell'abbandono dei gatti, che purtroppo va ad alimentare il grosso numero di animali di colonia con dinamiche innaturali e non più gestibili in modo salutare – aggiunge Bocchi –. Non è vero che il gatto domestico in natura si sa gestire, come, all'opposto, non è vero che è buona cosa sia spostato dal suo domicilio per seguirci in ferie o andare temporaneamente a casa di qualche volenteroso amico. Per il gatto, a differenza del cane, il territorio è tutto, e il territorio dei gatti domestici è la propria casa. Poter quindi rimanere nel proprio luogo sicuro e conosciuto, accudito da persona preparata, è la scelta migliore possibile che si possa fare per il proprio micio ed il suo benessere psicofisico». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale del Gatto, Maturi e Bocchi accompagnano nella sua giornata il cat sitter Pasetto

VeronaSera è in caricamento