Cannabis light, pubblicità al Bentegodi: «Tutti prodotti legali al 100%»

JustMary.fun, l'azienda finita al centro delle polemiche, replica al consiglieri comunali di Verona che hanno invitato il sindaco a chiedere all'Hellas di sospendere il contratto di sponsorizzazione

La pubblicità sui cartelloni del Bentegodi

Ora attiva anche a Verona, JustMary.fun, una delle più importanti società italiane di delivery di cannabis legale, nei giorni scorsi è finita al centro delle polemiche.
L’azienda, fondata due anni fa da Matteo Moretti e attiva da tempo su Milano, Torino, Firenze, Roma, Monza e Catania, infatti punta adesso su Verona, seguendo il percorso che porterà la società alla borsa di Vienna, con quotazione prevista ad inizio 2021.

La società, che in città sarà attiva grazie ad un punto vendita ufficiale (la tabaccheria Cangrande, non lontano dallo stadio) intende così permettere a tutti di ordinare, direttamente da Verona, marijuana light di alta qualità. Un'idea che però ha attirato l'attenzione di alcuni politici scaligeri, che hanno addirittura portato il dibattito nel consiglio comunale cittadino, anche alla luce della delibera che, nei giorni scorsi, ha invitato il sindaco Sboarina a chiedere ufficialmente la sospensione del contratto di sponsorizzazione fra JustMary e l’Hellas Verona.

«Tutti i prodotti che commercializziamo sono al 100% legali, visto che utilizziamo una varietà di canapa con un livello di THC inferiore al limite imposto per legge. Il consiglio comunale dovrebbe inoltre tenere in considerazione che molti degli sponsor dell’Hellas Verona, visti allo stadio, vendono vino, birra e altri tipi di bevande alcoliche. Non ci è chiaro perchè sull’alcol non una parola e per la marijuana light tanto rumore - ci dice Matteo Moretti, CEO di JustMary -. D’altra parte, siamo contentissimi di mettere il primo piede in città, finalmente i Veronesi avranno la possibilità di supportarci. Speriamo di continuare a crescere insieme», conclude Moretti.

Grazie ad una crescita annuale superiore al 600%, l'obiettivo per JustMary è fatturare 2 milioni di euro nel corso del 2020, anche alla luce dei risultati del primo semestre dell’anno, quando la società ha fatturato più di un milione di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento