Attualità

Coronavirus, a Verona meno pazienti in terapia intensiva e rallentano i decessi

Sommato a quelli registrati nell'aggiornamento delle ore 8, sono 3 le persone contagiate dal Covid-19 che hanno perso la vita nelle ultime 24: il dato più basso delle ultime tre settimane

Immagine di repertorio

Altri 33 tamponi sono risultati positivi al Covid-19 nel Veronese. È quanto emerge dall'aggiornamento delle ore 17 del 14 aprile della Regione Veneto. Rispetto alle ore 8 della stessa mattinata, sono dunque 3605 i casi totali nella provincia scaligera, 3032 quelli ancora positivi, mentre i decessi, tra strutture ospedaliere e non, sono 260 (+1 rispetto alle ore 8) e i negativizzati virologici 313 (+14). Sempre 2226 gli individui in isolamento domiciliare. 
Sono invece 82 i nuovi tamponi positivi al Coronavirus in tutto il Veneto per un totale di 14514. I casi attualmente positivi risultano essere 10741, i decessi 930 (+24) e i negativzzati 2843 (+53), mentre 17931 persone si trovano in isolamento domiciliare. 

Tabella 1-13

Rispetto alla mattinata, si è assistito ad un nuovo calo dei ricoveri in regione, con 1632 (-28) pazienti che attualmente si trovano in ospedale: 1414 (-13) in area non critica e 218 (-15) in terapia intensiva. Oltre a questi, 150 individui sono presenti in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti. 
Un calo che nel Veronese tocca le terapie intesive, che ora occupano 67 pazienti rispetto ai 71 di martedì mattina, ma non l'area critica, che ospita invece 467 persone, 5 in più rispetto al precedente aggiornamento, per un totale di 534. 
Questa la situazione di singoli ospedali: a borgo Roma sono 54 (dato stabile) i pazienti in area non critica e 15 (dato stabile) quelli in terapia intensiva; a borgo Trento sono 30 (dato stabile) i pazienti in area non critica e 25 (dato stabile) quelli in terapia intensiva; a Legnago sono 55 (-2) i pazienti in area non critica e 6 (dato stabile) quelli in terapia intensiva; a San Bonifacio sono 24 (-2) i pazienti in area non critica e 6 (dato stabile) quelli in terapia intensiva; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) sono 105 (+1) i pazienti in area non critica e 7 (-3) quelli in terapia intensiva; a Marzana sono 66 (-1) i pazienti in area non critica; a Bussolengo sono 20 (+1) i pazienti in area non critica; a Negrar sono 67 (dato stabile) i pazienti in area non critica e 8 (dato stabile) quelli in terapia intensiva; a Peschiera sono 46 (+8) i pazienti in area non critica e 3 (-1) quelli in terapia intensiva. 
Nei nosocomi regionale sono stati registrati altri 18 decessi di persone contagiate dal Coronavirus, per un totale di 818. Un solo decesso è stato registrato nel Veronese, a Peschiera, per un totale di 253. 
Altre 54 persone sono state invece dimesse in Veneto, per un totale di 1797, 468 delle quali nella provincia scaligera: sono 12 infatti i pazienti che hanno lasciato l'ospedale. 

Tabella 2-2-12
Tabella 3-12

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Verona meno pazienti in terapia intensiva e rallentano i decessi

VeronaSera è in caricamento