menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Covid-19: altri 45 tamponi positivi a Verona, ma il numero dei contagiati scende

Il numero degli individui attualmente positivi al coronavirus nell'area scaligera è calato a 3017, mentre rimane stabile la situazione negli ospedali, dove risultano ancora ricoverati 74 negativizzati virologici

Altri 45 tamponi positivi al Covid-19 sono stati registrati in provincia di Verona dall'aggiornamento delle ore 8 di venerdì della Regione Veneto sull'attuale emergenza sanitaria, ma nonostante questo il numero degli individui attualmente positivi continua a calare, arrivando a 3017, 34 in meno rispetto al dato delle ore 17 di giovedì 16 aprile. In totale dunque il numero di tamponi positivi eseguito nell'area scaligera è di 3805, mentre 279 (due in più rispetto al precedente aggiornamento) è il numero complessivo dei decessi di individui contagiati dal coronavirus, tra strutture ospedaliere e non, e 509 (+7) quello dei negativizzati virologici. Sono 1998 invece gli individui in isolamento domiciliare. 
Guardando a tutto il Veneto, sono 155 i nuovi tamponi positivi, per un totale di 15374, ma anche in questo caso il numero degli individui attualmente contagiati è calato a 10618 (173 in meno rispetto a giovedì). In regione il dato cumulativo dei deceduti è di 1026 (+9) e quello dei negativizzati di 3730 (321 in più), mentre 13489 persone si trovano in isolamento domiciliare. 

Tabella 1-17

Stabile la situazione negli ospedali della regione, con 1359 (+4 rispetto a giovedì) persone in area non critica e 197 (-3) in terapia intensiva, mentre sono 288 i negativizzati virologici attualmente ancora ricoverati, per un numero complessivo di 1844. Oltre a loro, altri 150 sono presenti in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti. 
Andamento molto simile nei nosocomi scaligeri, dove un lieve incremento è stato registrato per quanto riguarda le persone ricoverate in area non critica (ora 459, 7 in più di giovedì), mentre rimane stabile il dato delle terapie intensive con 68 pazienti. Sono 74 invece i negativizzati ancora in ospedale. 
Questa la situazione struttura per struttura: a borgo Roma 49 (+3) pazienti contagiati dal coronavirus si trovano in area non critica e 15 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 9 negativizzati sono ancora ricoverati; a borgo Trento 23 (+1) pazienti si trovano in area non critica e 25 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 12 negativizzati sono ancora ricoverati; a Legango 58 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 7 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 4 negativizzati sono ancora ricoverati; a San Bonifacio 9 (-2) pazienti si trovano in area non critica; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 108 (+6) pazienti si trovano in area non critica e 10 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 10 negativizzati sono ancora ricoverati; a Marzana 67 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica, mentre 11 negativizzati sono ancora ricoverati; a Bussolengo 29 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica, mentre 10 negativizzati sono ancora ricoverati; a Negrar 65 (-1) pazienti si trovano in area non critica e 8 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 16 negativizzati sono ancora ricoverati; a Peschiera 51 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 3 (dato stabile) in terapia intensiva, mentre 2 negativizzati sono ancora ricoverati. 
Negli ospedali della regione, dal 21 febbraio ad oggi, sono decedute 877 persone contagiate dal Covid-19, 8 delle quali nelle ultime ore. Nel Veronese i decessi sono arrivati a 270, dopo gli ultimi due registrati all'ospedale di borgo Roma
Dai nosocomi veneti sono anche state dimesse 1958 persone precedentemente affette dal virus, 8 delle quaili tra le 17 di giovedì e le 8 di venerdì. Di queste, 521 sono uscite dalle strutture scaligere, 4 in più rispetto al precedente aggiornamento

tabella 2-2-16
tabella3-2
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento