menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Sboarina si oppone: la cabina telefonica di piazzale Scuro resta al suo posto

Entro l'anno la postazione di telefonia pubblica avrebbe dovuto essere rimossa, ma il sindaco di Verona ha deciso di rimandare il suo smantellamento, considerandola ancora utile al pubblico

Il sindaco ‘salva ‘ la cabina telefonica di piazzale Scuro a Verona, quella ancora oggi presente di fronte all’ospedale di Borgo Roma.

Gestita da Telecom, la postazione di telefonia pubblica avrebbe dovuto essere rimossa entro l’anno, come previsto dal piano di razionalizzazione che dal 2010 ha visto lo smantellamento dei vecchi impianti su tutto il territorio nazionale.

Salvo alcune eccezioni. Ovvero quelle cabine che, ancora oggi, nonostante la presenza dilagante dei cellulari, possono ancora svolgere una funzione di pubblico interesse.

È il caso della cabina di piazzale Scuro che, servendo la zona del policlinico, può ancora rispondere alle necessità della popolazione. Nel 2018, le chiamate effettuate dalla postazione di telefonia pubblica sono state 249.

Da qui la decisione del sindaco Federico Sboarina di opporsi alla rimozione della suddetta PTP, rimandando di un altro anno l’eventuale smantellamento della cabina. Nei giorni scorsi, la nota dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che ha accoglie l’istanza di opposizione del sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento