Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Test Covid gratis in bus a Verona, Sboarina: «Farsi un tampone è un gesto di responsabilità per sé e gli altri»

In piazza Bra arriva sabato 24 luglio l'autobus che viaggia a "20 tamponi all'ora"

Un ambulatorio mobile gratuito che andrà in tutta la provincia di Verona per eseguire tamponi gratuiti, e che domani dalla 10 alle 18 sarà fermo in piazza Bra. Il Comune di Verona, Ulss 9 e Atv hanno aderito all’iniziativa, voluta dal presidente del Veneto Luca Zaia, mettendo a disposizione un autobus che andrà nei vari luoghi turistici e dove ci saranno eventi con assembramento, per monitorare la curva del contagio, ultimamente ritornata a crescere.

L’autobus, messo a disposizione da Atv e allestito in totale sicurezza, assicurerà l’esecuzione di 20 tamponi all’ora. L’iter sarà come in un centro tamponi classico, partendo dall’accettazione per poi fare un tampone rapido. Dopo circa dieci minuti si avrà la risposta e, in caso di positività, si procederà subito come prassi a farne uno molecolare, provvedendo subito a porre in isolamento il soggetto coinvolto. A far funzionare al meglio la macchina organizzativa ci sarà l’impresa Sociale Croce Europa, che ne fornirà il personale.

Il bus si sposterà anche nelle piazze dei comuni veronesi e, a breve, verrà stilato un calendario definitivo sul sito dell’Atv con tutti il luoghi nei quali l’autobus farà tappa. Alla presentazione dell’iniziativa sono intervenuti il sindaco Federico Sboarina, il direttore dell’Ulss9 Pietro Girardi, il presidente di Atv Massimo Bettarello, il coordinatore dei centri tampone di Verona Alessandro Ortombina, il direttore sanitario Ulss dottoressa Denise Signorelli, e il direttore del Sisp, dottoressa Viviana Coffele.

«Questa iniziativa fatta in sinergia è un segnale importante perché la nostra vita è ricominciata, ma non deve venir meno la prevenzione – afferma Sboarina -. Le iniziative per contrastare il contagio non sono mai state abbandonate perché la salute della nostra comunità è la priorità. L’obiettivo è dunque di fornire servizi comodi alla cittadinanza, unitamente all'appello di non abbandonare mai attenzione verso i corretti comportamenti, vista anche la crescita dei contagi e la giovane età dei contagiati. Farsi un tampone è un gesto di responsabilità verso la comunità e verso noi stessi, e serve per potersi muovere in tranquillità».

«Questo punto mobile sarà a disposizione dell'intera comunità provinciale, sulla base delle richieste che ci perverranno dalle varie amministrazioni comunali – sottolinea Girardi -. Potremo andare infatti in sagre o manifestazioni simili, con l’obiettivo di coprine il maggior numero possibile. Il numero dei contagi sta purtroppo crescendo, ma fortunatamente negli ospedali abbiamo pochi ricoveri e sono persone non vaccinate. L’invito è doppio: fate un tampone per controllare e il vaccino per prevenire. Anche se ci sono le vacanze e molta gente preferisce fare altro, ma bastano dieci minuti per fare del bene a tutti».

«Aderiamo a questo servizio pensando soprattutto ai giovani che non sono ancora vaccinati, consentendo loro di fare un tampone in maniera semplice, gratuita e senza burocrazia – spiega Bettarello - . Potranno così continuare a vivere la loro vita, tutelando se stessi ma anche le persone che vivono con loro. Il nostro autobus sarà presente in molte zone dove ci saranno assembramenti, come sagre e concerti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test Covid gratis in bus a Verona, Sboarina: «Farsi un tampone è un gesto di responsabilità per sé e gli altri»

VeronaSera è in caricamento