Residuati bellici: conclusa la prima parte dei lavori di bonifica sull'Isola del Trimelone

Rinvenuti ordigni della seconda guerra mondiale: operazioni riprenderanno a metà settembre

Il sindaco di Brenzone sul Garda Tommaso Bertoncelli ha ufficialmente annunciato che le operazioni di bonifica terrestra sull'isola del Trimelone sono per il momento terminate. Come previsto i lavori si sono conclusi a fine luglio e dovrebbero ora riprendere per metà settembre.

Come ha riferito il comandante della spedizione di palombari della Marina, Marco Cassetta, intervistato dal quotidiano L'Arena, durante le precedenti missioni sono stati bonificati 24 mila 700 ordigni, mentre nell'ultimo periodo sono stati ritrovati e consegnati all'Esercito pochi altri residuati bellici della Seconda Guerra Mondiale (bombe da fucile e proiettili).

È stata inoltre completata una mappatura del fondale lacustre, impiegando dei sensori magnetici, oltre che dei robot guidati da terra in grado di compiere ispezioni subacquee. A settembre il lavoro non mancherà, con i palombari che saranno impegnati a compiere nuovi lavori di bonifica tra i 10 e i 40 metri di profondità. In particolare si punta alla realizzazione di un corridoio per accedere in sicurezza sull'Isola del Trimelone a partire da Assenza di Brenzone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari lungo la Transpolesana: muore imprenditore

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento