Rimossi 267 residuati bellici dalle acque che bagnano l'isola del Trimelone

L'intervento di bonifica urgente è stato operato dai palombari della Marina

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Nello scorso mese di gennaio, i palombari del Gos (Gruppo Operativo Subacquei), appartenenti al Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin) e distaccati nei nuclei Sdai (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi), hanno proseguito incessantemente le delicate operazioni di bonifica neutralizzando un totale di 1.331 ordigni inesplosi risalenti ai conflitti mondiali, rinvenuti lungo le coste del territorio nazionale e nelle acque del lago di Garda.

L'intervento d'urgenza operato nel nostro territorio è stato richiesto dalla Prefettura di Verona a seguito di diverse denunce effettuate da parte di privati cittadini e da operatori delle forze dell'ordine. L'opera di bonifica si è concentrata sulle acque antistanti l'isola del Trimelone, dove i palombari hanno rimosso 267 residuati bellici, tra cui bombe a mano, granate di diverso calibro, bombe da fucile, spolette e detonatori, che sono stati consegnati agli artificieri dell'ottavo reggimento genio guastatori di Legnago della brigata Folgore, i quali hanno provveduto alla distruzione.

I comandanti dei nuclei Sdai raccomandano a chiunque dovesse imbattersi in oggetti con forme simili a quelle di un ordigno esplosivo di non toccarli o manometterli in alcun modo, denunciandone il ritrovamento, il prima possibile, alla locale Capitaneria di Porto o alla più vicina stazione dei carabinieri.

Gli interventi di bonifica come quello del Garda rappresentano una delle tante attività che i reparti subacquei della Marina conducono a salvaguardia della pubblica incolumità anche nelle acque interne, svolgendo operazioni subacquee ad alto rischio per ripristinare le condizioni di sicurezza della balneabilità e della navigazione a favore della collettività.

Potrebbe Interessarti

  • Il maltempo è arrivato nel Veronese: la grandine scende anche in città

  • Incendio alla Isello Vernici di Brendola, chiusa A4 e pompieri anche da Verona

  • Nuova grandinata passeggera su Verona e sul territorio provinciale

  • Picchiato e bruciato un clochard: tre persone fermate dalla Polizia di Stato

Torna su
VeronaSera è in caricamento