Attualità Borgo Venezia / Corso Venezia

Prefettura conferma data del Bomba Day di Borgo Venezia: domenica 1 agosto

L'ordigno bellico da mille libbre, residuato della seconda guerra mondiale, è stato trovato in un cantiere di Corso Venezia. Dal punto in cui si trova la bomba, l'area compresa in un un raggio di 330 metri sarà evacuata

«Nella mattina di domenica 1 agosto si svolgeranno le operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico da mille libbre, residuato della seconda guerra mondiale, rinvenuto a Verona in un cantiere di Corso Venezia, lo scorso 21 giugno». La conferma della data dell'1 agosto per il disinnesco della bomba trovata in Borgo Venezia è giunta oggi, 28 luglio, dalla Prefettura di Verona, la quale ha confermato l'evacuazione della zona vicina al luogo di ritrovamento della bomba dalle 7 alle 12.30 circa di domenica.

BOMBA DAY A VERONA: CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

Nell'incontro presieduto dal prefetto di Verona Donato Cafagna, oggi pomeriggio, hanno partecipato tutti coloro che sono interessati dal disinnesco. E sulla base delle indicazioni tecniche fornite dagli artificieri dell'Ottavo Reggimento Genio Guastatori "Folgore" di Legnago, sono stati anche confermati orari e dinamiche gestionali dell'intervento.
Alle 7 dell'1 agosto, il Centro Coordinamento Soccorsi (Ccs), istituito in prefettura, seguirà le operazioni di evacuazione della popolazione dalla zona interessata al disinnesco, in un raggio di 330 metri dal punto di rinvenimento dell'ordigno. Le operazioni di sgombero dovranno terminare entro le 9. Seguirà il controllo, anche aereo, della zona da parte delle forze dell'ordine, per permettere il puntuale inizio delle operazioni di disinnesco alle 9.30. Il termine finale delle operazioni è previsto alle 12,30.
Il Comune di Verona ha messo a disposizione un numero verde (800-202525) per ogni utile informazione, fermo restando che le operazioni saranno parallelamente seguite, per gli aspetti di competenza comunale, quali la viabilità cittadina, anche in sede di Centro Operativo Comunale (Coc).
Ai cittadini residenti nella zona da evacuare, circa 2.800 persone, l'amministrazione comunale fornirà le informazioni utili mediante distribuzione di volantini nelle cassette della posta. Quanti non dispongono di sistemazioni autonome potranno trovare accoglienza alla scuola primaria Achille Forti in via Badile. Sulla base delle misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, la presenza deve essere prenotata al numero verde 800-202525 entro le 12 di sabato 31 luglio. I disabili e gli anziani non autosufficienti potranno fruire di accompagnamento e le persone in eventuale isolamento fiduciario o quarantena saranno destinatarie, laddove presenti, di un piano sanitario di assistenza. Sarà inoltre previsto un servizio di trasporto, con assistenza sanitaria, da prenotare al numero verde di Verona Emergenza 800-292229 oppure indirizzando una mail a coordinamento 118@aovr.veneto.it.
Per quanto riguarda l'impatto sul traffico cittadino, è previsto per coloro che provengono da Est in direzione Verona ed in direzione opposta un percorso alternativo su Via Unità d'Italia, Via del Capitel, Via Girolamo dalla Corte, Via Montorio, Via Fincato, Via Barana e Via Torbido. Durante le operazioni, i treni regionali saranno soppressi nella tratta San Bonifacio-Verona Porta Nuova con fermata intermedia a Verona Porta Vescovo e sarà attivato un servizio di trasporto sostitutivo. Sarà inoltre interdetto lo spazio aereo nella zona interessata.
L'ordigno, una volta reso inoffensivo, sarà trasportato all'aeroporto Angelo Berardi di Boscomantico per il brillamento che avverrà lunedì 2 agosto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefettura conferma data del Bomba Day di Borgo Venezia: domenica 1 agosto

VeronaSera è in caricamento