menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettini contro il caldo nelle farmacie per prevenire i colpi di calore

"Il caldo è difficile da gestire soprattutto quando è torrido e così ci ritroviamo tutti i giorni a dare consigli di ordine pratico in farmacia, primo fra tutti non esagerare con la climatizzazione in casa", ha detto Marco Bacchini

Sono in piena attività nelle farmacie veronesi di Federfarma Verona e Agec i bollettini del caldo a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona, un servizio preventivo di grande utilità sanitaria che permette al farmacista di fornire consigli utili e mirati sulla salute anche prima che si verifichino i picchi di calore durante tutta l’estate. Chiunque debba programmare attività ricreative, sportive o di lavoro all’aperto può consultare gratuitamente i bollettini messi a disposizione in farmacia. Le fasce di popolazione a maggior rischio sono i bambini, gli anziani e i pazienti affetti da patologie, soprattutto respiratorie e cardiocircolatorie, che devono essere tutelati con un’attenzione particolare in questo periodo di temperature torride.

Il caldo è difficile da gestire soprattutto quando è torrido e così ci ritroviamo tutti i giorni a dare consigli di ordine pratico in farmacia, primo fra tutti non esagerare con la climatizzazione in casa considerando che la differenza tra l’esterno e gli ambienti refrigerati non dovrebbe superare i 6° C - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. I bollettini della Protezione Civile di Verona ci aiutano a prevedere situazioni a rischio e la nostra attenzione si concentra quindi sulla prevenzione di patologie più frequenti come il colpo di calore. Per evitarlo non si deve sostare in ambienti troppo caldi prediligendo le zone ombrose meglio se in spazi verdi, mentre in casa è corretto fare di frequente docce fresche e bere molta acqua, almeno due litri al giorno, ma non gelida per evitare il pericoloso rischio delle congestioni, riducendo comunque al minimo bevande zuccherine e gassate. Anche gli sportivi più allenati sono a rischio di colpo di calore provocato in questo caso dalla concomitanza di elevata temperatura, sforzo fisico e disidratazione. Nelle farmacie è possibile ricevere consigli su misura per integrare le carenze fisiologiche provocate dal caldo. Per tutti è importate indossare tessuti naturali, leggeri possibilmente chiari per una corretta traspirazione corporea non uscendo, soprattutto bambini e anziani, nella fascia oraria più calda dalle 11 alle 18.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento