rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zeno, abbandonato in strada a 4 mesi, è pronto per lasciare l'ospedale

Le sue condizioni di salute sono state giudicate buone ed il Tribunale dei Minori di Venezia ha nominato per lui un tutore provvisorio. Comune di Verona: «Pronti a fare la nostra parte per garantire il suo benessere»

Il Tribunale dei Minori di Venezia ha nominato il tutore provvisorio per Zeno, il bambino di quattro mesi abbandonato nelle notte fra mercoledì 14 e giovedì 15 ottobre nel quartiere delle Golosine. Sarà il tutore a seguire il piccolo fino al suo collocamento e i servizi sociali del Comune di Verona sono adesso chiamati a dare esecuzione al decreto del giudice.
A questa novità si aggiunge la buona notizia sulle condizioni di salute di Zeno, tuttora ricoverato all'ospedale della donna e del bambino di Borgo Trento. Le sue condizioni sono state giudicate buone.

Gli aggiornamenti sulla vicenda del neonato sono stati illustrati dal sindaco Federico Sboarina e dall'assessore ai servizi sociali Maria Daniela Maellare. «Quella del piccolo Zeno è una vicenda che, fortunatamente, trova un epilogo positivo - ha detto il sindaco - Il bimbo sta bene ed è pronto per lasciare l'ospedale, questa è davvero una buona notizia. Ringrazio tutto il personale dell'ospedale della donna e del bambino per le cure amorevoli prestate al piccolo e in particolare le infermiere che lo hanno accudito giorno e notte. Una storia che ha commosso tutta la città, che ancora una volta ha dimostrato la sua grande generosità. Nelle 24 ore successive al ritrovamento del neonato sono arrivate centinaia di mail e telefonate da parte di cittadini, anche da fuori Verona, che si offrivano di accogliere Zeno. Una manifestazione di affetto e disponibilità che è un segnale importante, visto il momento di incertezza che stiamo vivendo».
«Ora parte la procedura per le dimissioni del bimbo dall’ospedale - ha aggiunto Maellare - Il Tribunale dei Minori di Venezia ha nominato il tutore provvisorio e i nostri uffici, con gli assistenti sociali, daranno adesso attuazione al decreto. Si tratta di soluzioni temporanee, in attesa che il Tribunale si pronunci in via definitiva. Noi siamo pronti a fare la nostra parte per garantire il benessere del bambino anche attraverso la grande rete di solidarietà che si è creata attorno a questa vicenda».

Sullo stesso argomento

Video popolari

Zeno, abbandonato in strada a 4 mesi, è pronto per lasciare l'ospedale

VeronaSera è in caricamento