Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Bussolengo / Via Ospedale

Orlandi, Bassi alla Regione: "Il pronto soccorso non sarà più lo stesso"

Il consigliere regionale ha depositato un'interrogazione chiedendo all'ente regionale di informare bene i cittadini: "Tutti devono sapere che il presidio sanitario non potrà più garantire le stesse risposte"

Il pronto soccorso dell'Orlandi non sarà più lo stesso. Come intende agire la Regione per informare correttamente i cittadini al fine di evitare che persone con gravi patologie in corso si rivolgano ad un presidio sanitario che non potrà più dar loro risposta?

È quanto chiede il consigliere regionale Andrea Bassi (Centro Destra Veneto) con un'interrogazione indirizzata al presidente del Veneto Luca Zaia e all'assessore regionale alla sanità Luca Coletto. L'oggetto dell'interrogazione è la riorganizzazione degli ospedali dell'ovest veronese, approvata dalla Regione e giudicata da Bassi come "una porcata".

Di questa riorganizzazione si è discusso a lungo in Regione, in particolare nella quinta commissione di cui il consigliere Bassi fa parte. In commissione, il direttore generale della sanità veneta Domenico Mantoan in commissione ha sostanzialmente detto che, una volta completata la riorganizzazione, il pronto soccorso di Bussolengo non avrà gli stessi servizi che ha oggi. "Serve fare chiarezza - ha detto Bassi - La sindaca di Bussolengo continua a propagandare che l'ospedale è salvo, che tutto rimarrà come prima e che nel pronto soccorso rimarranno gli stessi servizi. Sono affermazioni gravemente irresponsabili. La verità è un’altra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlandi, Bassi alla Regione: "Il pronto soccorso non sarà più lo stesso"

VeronaSera è in caricamento