Mobilità sostenibile a Verona: ZTL libera per le auto elettriche e bike sharing per i 16enni

Sono le novità promosse dall'amministrazione comunale per incentivare uno stile vita più "green" nel capoluogo scaligero, a partire dai più giovani

Una colonnina per la ricarica di un'auto elettrica

Possibilità per studenti e ragazzi, con almeno 16 anni di età, di utilizzare il bike sharing senza particolari autorizzazioni. E, ancora, via libera, con una proroga di 2 anni, all’accesso e al transito nella Ztl per tutte le auto “full electric”. Sono queste le novità in materia di mobilità sostenibile che puntano ad incentivare, nei più giovani l’utilizzo della bicicletta e nei cittadini l’uso dei mezzi elettrici.

BIKE SHARING - Non più abbonamenti solo ai maggiorenni, per utilizzarlo ora basta aver compiuto i 16 anni d’età. In questo modo, anche una fascia di minorenni potrà ora prendere a noleggio le biciclette per gli spostamenti cittadini. Presente sul territorio veronese, il servizio è stato potenziato negli ultimi mesi con 18 nuove ciclo stazioni, per un totale di 40 ridistribuite in tutti i quartieri. Entro l’autunno, inoltre, sarà ulteriormente rafforzato, con l’inserimento di 150 biciclette a pedalata assistita, di cui 50 dotate di seggiolino per bambini.

AUTO ELETTRICHE - A Verona circolano liberamente in Ztl. Prorogata per altri due anni, dopo una prima fase sperimentale di pari periodo, la possibilità per tutti i proprietari di mezzi “full electric” di richiedere il permesso per entrare nella zona a traffico limitato, senza vincoli orari.
Si ricorda che i veicoli “full electric” possono parcheggiare gratuitamente su tutti gli stalli ‘Electric vehicle parking only’, indicati da apposita segnaletica.

«L’obiettivo – spiega l’assessore alla Viabilità e Traffico Luca Zanotto – e quello di rafforzare nella cittadinanza la cultura ad una nuova mobilità sostenibile, che consenta da un parte di sgravare le strade dai pesanti flussi di traffico veicolare, dall’altra di accrescere l’uso della bicicletta come mezzo alternativo all’auto. Ricordo che sono in fase di completamento i lavori per dotare la città di un importante numero di piste ciclabili e corsie ciclabili, per circa 8 chilometri di nuova rete stradale riservata esclusivamente alle biciclette e pensata per collegare le scuole superiori alle piste già esistenti. Le corsie ciclabili sono una novità assoluta per il Comune di Verona. Introdotte nel Decreto 'Rilancio' per favorire la mobilità sostenibile e in particolare la circolazione delle biciclette. Uno strumento in più per promuovere la mobilità sostenibile, coinvolgendo soprattutto i giovani e le loro famiglie ma anche gli adulti, che lo possono usare per gli spostamenti casa-lavoro».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento