Smog, Arpav monitora la qualità dell'aria a Verona e a Cologna Veneta

I mezzi mobili misureranno per circa un mese le concentrazioni di biossido di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio, ozono, benzene, particolato atmosferico (PM10), idrocarburi policiclici aromatici

Mezzo mobile di Arpav per la misurazione della qualità dell'aria (Foto di repertorio)

È iniziata il 31 ottobre la seconda fase del monitoraggio della qualità dell'aria nella zona residenziale di Cologna Veneta. Il mezzo mobile di Arpav è stato posizionato in piazza del Capitaniato e rileva le concentrazioni di biossido di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio, ozono, benzene, particolato atmosferico (PM10), idrocarburi policiclici aromatici. La campagna avrà una durata di trenta giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre a Verona i monitoraggi in Corso Milano sono iniziati il 26 ottobre e la durata prevista della rilevazione è di venti giorni. I dati raccolti dalla centralina mobile permettono di effettuare un confronto con le concentrazioni di inquinanti misurate presso la centralina fissa per il monitoraggio della qualità dell'aria, posizionata in via Ugo Sesini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

Torna su
VeronaSera è in caricamento