Attualità Centro storico / Piazza Bra

Smog a Verona già fuorilegge, in tre mesi superato il tetto massimo annuo

Legambiente ha reso noto l'aggiornamento del suo report Mal’aria. Per legge, le città in un anno non devono superare i 35 sforamenti del limite massimo giornaliero. Verona è tra le peggiori tre con 49 superamenti

Dopo dodici tappe dal Sud al Nord Italia per promuovere la mobilità elettrica, leggera e condivisa, si è conclusa oggi, 5 aprile, a Milano la 31esima edizione del Treno Verde, una campagna durata quaranta giorni di LegambienteFerrovie dello Stato, patrocinanta dal Ministero dell'Ambiente.
Dodici fermate lungo i binari d'Italia per disegnare un futuro con mobilità a zero emissioni, incentivare la mobilità sostenibile e ridurre così l'inquinamento. «Anche perché - scrivono da Legambiente - le nostre città continuano a vivere sotto la cappa dello smog come testimonia l'aggiornamento della classifica Mal’aria di Legambiente». Gli ultimi dati registrati risalgono al 31 marzo 2019 e già dopo solo tre mesi di quest'anno diciassette città capoluogo hanno superato il limite annuale di 35 giorni di superamento dei livelli di Pm10 previsti dalla normativa.

La situazione più critica è in Veneto - spiega l'associazione ambientalista - dove quasi tutti i capoluoghi (unica eccezione Belluno) hanno superato il limite in quasi tutte le stazioni di traffico o fondo urbano. Le città peggiori al momento sono Torino dove sono stati già registrati 52 giorni di superamento; Rovigo con 50 superamenti e Verona con 49 sforamenti. Senza dimenticare che appena lo scorso mese l'Italia è stata nuovamente deferita dalla Commissione Europea alla Corte di Giustizia Ue per le mancate azioni messe in campo per combattere l'emergenza smog, che segue quello del 2018 per sforamenti dei limiti di Pm10. A dimostrazione di quanto poco il nostro Paese abbia fatto finora su questo fronte. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog a Verona già fuorilegge, in tre mesi superato il tetto massimo annuo

VeronaSera è in caricamento