Attualità Roverè Veronese

Archiviata la denuncia della Lav al consigliere regionale Valdegamberi

Aveva scritto su Facebook: «Il prossimo che troverete in foto sarà uno della Lav», commentando l'immagine del lupo che nel settembre 2018 era stato abbattuto a Roverè Veronese

La Procura della Repubblica di Roma ha disposto l'archiviazione della querela contro il consigliere regionale veronese Stefano Valdegamberi presentata dall'associazione animalista Lav (Lega anti vivisezione) per un commento scritto da Valdegamberi su Facebook.

Il consigliere regionale aveva scritto: «Il prossimo che troverete in foto sarà uno della Lav», commentando l'immagine del lupo che nel settembre 2018 era stato abbattuto a Roverè Veronese. Per quelle parole, la Lav aveva denunciato Valdegamberi per minaccia ed instigazione a delinquere. Il giudice non ha ritenuto fondate le paure della Lav ed ha archiviato il caso. Inoltre, è anche passato il tempo per un'eventuale ricorso da parte dell'associazione animalista, quindi il caso può dirsi definitivamente chiuso. «Chi mi conosce sa che è ben lungi da me minacciare chicchessia - ha commentato Valdegamberi - In questo caso, l'istigazione a commettere un reato è dello Stato Italiano, incapace di tutelare chi si vede distruggere la propria attività, per la mancanza di una politica di equilibrio che metta almeno sullo stesso piano la protezione delle attività umane a quelle dei grandi carnivori».

Valdegamberi non ha perso dunque l'occasione per ribadire la sua posizione sulla caccia al lupo. Il consigliere regionale è infatti favorevole ad un abbattimento controllato di questi animali, in modo da contenerne il numero. «Portare il giusto equilibrio sarebbe compito della politica, oggi sorda e cieca - ha aggiunto Valdegamberi - una situazione analoga non sarebbe accettata in nessun altro paese europeo. Serve equilibrio nella salvaguardia dell'ecosistema a noi tutti molto caro. È questo che chiediamo e non di essere denunciati se mettiamo in guardia dei rischi che comporta questo miope ambientalismo sentimentalista e da salotto. Chi cura il territorio oggi è l'allevatore e dobbiamo portare rispetto al suo duro lavoro, da cui traiamo tutti beneficio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archiviata la denuncia della Lav al consigliere regionale Valdegamberi

VeronaSera è in caricamento