Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Santa Lucia e Golosine / A22

Dal 16 giugno, frontiera aperta con l'Austria. «Ossigeno per il turismo»

Dopo quello con la Grecia, cadrà anche il blocco degli spostamenti nel confine nordorientale dell'Italia. E l'assessore regionale Caner annuncia un piano di promozione

La barriera del Brennero (Foto di repertorio)

Dopo il muro greco, è caduto anche quello austriaco. Da martedì 16 giugno, anche il confine l'Austria e l'Italia sarà riaperto, come annunciato anche dal ministro degli esteri di Vienna Alexander Schallenberg. «Un'altra boccata d'ossigeno per il nostro settore turistico - ha commentato l'assessore regionale al turismo Federico Caner - Tra pochi giorni, non ci saranno più barriere per i tantissimi turisti di lingua tedesca che vorranno raggiungere il Veneto».

Nell'attesa, le località turistiche venete stanno già lavorando per farsi trovare pronte ed assicurare ai vacanzieri soggiorni sicuri e piacevoli. «Dopo il via libera dato agli aeroporti veneti, ora anche i collegamenti via terra torneranno alla normalità e anticipo che nei prossimi giorni presenterò un consistente piano di promozione regionale, attraverso il quale puntiamo a consolidare il ruolo di protagonista del Veneto nei mercati turistici internazionali», ha concluso Caner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 16 giugno, frontiera aperta con l'Austria. «Ossigeno per il turismo»

VeronaSera è in caricamento