Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Ritorno in sicurezza alla normalità: il vademecum per gli anziani del Comune di Verona

L’opuscolo cartaceo ‘Estate anziani 2021’ è in distribuzione sul territorio comunale, per dare aiuto e consiglio alle persone non più giovanissime che trascorreranno la stagione calda in città

Immagine generica

Ha preso il via giovedì la distribuzione dell’opuscolo cartaceo ‘Estate anziani 2021’, il vademecum, giunto quest’anno alla diciottesima edizione, predisposto dal Comune di Verona per dare un supporto ai cittadini non più giovanissimi che si trovano a trascorrere in città buona parte dei mesi estivi.

Uno strumento ad hoc, che contiene informazioni, numeri di emergenza, indirizzi, utili anche per la gestione quotidiana della giornata. Dallo scorso anno, inoltre, viene data particolare attenzione alle regole per il contenimento dei contagi da Covid-19, con indicazioni per effettuare la corretta sanificazione degli ambienti chiusi o come fare la spesa o andare al ristorante in tutta sicurezza.

Sfogliando il libretto è possibile trovare le aree verdi più vicine, i Centri anziani del quartiere, ma anche suggerimenti utili rivolti ai cittadini per affrontare il caldo estivo e l' alimentazione adeguata al periodo. Non mancano le pagine dedicate alla sicurezza dell’anziano, con i comportamenti da adottare in casa e fuori, così come i numeri da chiamare in caso di bisogno e il vademecum con i 10 consigli per non cadere.

Viene spiegato inoltre il progetto “Lo so che non sono solo”, rivolto alle persone ultraottantenni, partito lo scorso anno e riproposto anche per l’estate 2021, con un servizio settimanale di ascolto telefonico attivato per far fronte alla solitudine di tanti anziani.

A testimonianza della prima edizione è stato riportato nell’opuscolo il racconto di Franco, un anziano veronese di 92 anni, per cui la telefonata/colloquio settimanale è diventato un appuntamento piacevole e atteso.

Sfogliando le circa trenta pagine del libretto si possono inoltre trovare numeri telefonici da chiamare per le emergenze sanitarie, le farmacie di turno, servizi utili come ‘Farmaco pronto’, ascolto telefonico e i distretti sanitari. Ma anche le sedi dei Centro sociali territoriali del Comune e lo sportello per le informazioni con numero verde 800085570.

Da quest’anno, nel segno della ripartenza e del ritorno alla vita in presenza, alcune pagine sono state dedicate anche ai Musei civici, con la segnalazione degli appuntamenti espositivi principali. Un’opportunità interessante per tutti i cittadini e, in particolare, per i residenti del Comune di Verona con più di 65 anni di età, che nei Musei civici possono accedere gratis.

L’opuscolo, che viene ampiamente diffuso sul territorio, è disponibile negli uffici dei Servizi sociali, nei Centri d’incontro “Anziani protagonisti nel quartiere”, nelle Circoscrizioni, nelle sedi anagrafiche, all’URP (anche delle Circoscrizioni), all’Ospedale e nei distretti Ulss, nelle farmacie e nelle Parrocchie. Tutte le informazioni sono pubblicate anche sul sito del Comune.

‘Estate anziani 2021’ è stato presentato nella mattinata del 17 giugno dall’assessore ai servizi sociali Daniela Maellare. Presenti il direttore dei Servizi Sociosanitari Azienda Ulss 9 Scaligera Raffaele Grottola, il vice presidente FederFarma della Provincia di Verona Gianmarco Padovani e il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Verona Federico Realdon.

«Lo scorso anno l’emergenza sanitaria ha cambiato radicalmente i nostri stili di vita e le nostre relazioni sociali – ricorda l’assessore –. L’estate 2021 rappresenta per molti aspetti un punto di ripartenza, da cui guardare al domani con una ritrovata speranza e il desiderio di tornare ad una vita di relazione. Un’opportunità che, con le dovute sicurezze, viene ricercata anche dai cittadini più anziani, desiderosi di riappropriarsi di momenti di convivialità. L’opuscolo, quindi, oltre ad offrire il consueto supporto informativo sui tanti e diversi servizi di aiuto effettuati dal Comune e non solo, presenta quest’anno anche alcuni dei principali appuntamenti in programmazione nei Musei civici, nei quali i cittadini residenti a Verona, con più di 65 anni, possono accedere gratis».

«Si tratta di una apprezzata iniziativa – sottolinea Grottola – che, soprattutto in questo delicato momento di ripartenza, sostiene la partecipazione degli anziani alla vita sociale della città, con tanti suggerimento utili per la loro sicurezza ma, anche, proposte perché possano trascorrere del tempo fuori casa».

«È una raccolta di servizi di grande utilità – dichiara Padovani –, che le Farmacie supportano ogni anno, garantendone la maggior distribuzione possibile. Tra i servizi per la cittadinanza, ricordo la nuova App Farmamia Verona, realizzata da Federfarma, che consente di trovare sempre la farmacia aperta più vicina».

«I farmacisti – precisa Realdon – rappresentano per molti aspetti il vero e proprio supporto di prima linea per la popolazione anziana. Coloro che, sempre operativi e presenti sul territorio, intercettano e sono vicini al disagio sociale e alle piccole difficoltà quotidiane di chi vive da solo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno in sicurezza alla normalità: il vademecum per gli anziani del Comune di Verona

VeronaSera è in caricamento