Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità Via del Vegron

Superbeton, sequestro annullato. L'azienda di Montorio può ripartire

Il Tribunale del Riesame si è espresso a favore della ditta, contro cui da tempo i cittadini sono in lotta a causa delle sue emissioni maleodoranti

Speriamo che la magistratura abbiamo in mano delle carte valide affinché il sequestro preventivo non si risolva in una riapertura dell'azienda.

Lo aveva dichiarato il Partito Democratico di Verona commentando il sequestro preventivo della Superbeton di Montorio, azienda di lavorazione del bitume. Il sequestro era stato ordinato dal gip di Verona Giulia Vacca su richiesta del pm Francesco Rombaldoni. Alla base della richiesta del pubblico ministero c'erano le documentate mancanze da parte della ditta. In particolare, secondo l'accusa, non venivano rispettate le norme sull'emissione dei fumi, i quali creavano un forte disagio ai cittadini di Montorio, costretti a respirare un'aria maleodorante per colpa della Superbeton.

Le parole del PD suonano però oggi come un triste presagio, alla luce della decisione del Tribunale del Riesame che ha annullato il sequestro dell'azienda. Come riportato da TgVerona, la ditta di via del Vegron può tornare in funzione, nonostante le continue lamentele dei cittadini e l'azione portata avanti dal Comitato Ambiente Montorio. I giudici del Riesame si sono dunque espressi a favore dell'azienda, la quale ha provato la volontà di ridurre l'emissione dei fumi attraverso delle modifiche all'impianto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbeton, sequestro annullato. L'azienda di Montorio può ripartire

VeronaSera è in caricamento