Il vincitore di X-Factor Anastasio in piazza Bra per il Capodanno. Una festa politicizzata?

Trionfatore ad X-Factor, al centro delle polemiche sui social, piace a "destra", si definisce «libero pensatore», sarà il protagonista del Capodanno veronese: è il rapper Anastasio

Il rapper Anastasio durante una performance di X-Factor - foto frame video Sky X-Factor

«Io sono Marco Anastasio, ho 21 anni, ho delle idee, fuori dallo schermo esisto davvero, penso, mi confronto, cambio opinione, ricerco, studio. Qualcuno stamane mi vuole appeso a testa in giù, c'è violenza nelle parole di chi mi urla "fascista", ma voi cosa avete capito di me? Io fascista non sono, amo la libertà, amo il confronto, amo il diverso».

Così si esprimeva meno di 24 ore fa, scrivendo sul proprio profilo Facebook, il rapper vincitore dell'ultima edizione di X-Factor Marco Anastasio. Il giovane musicista era finito al centro delle polemiche poco dopo la vittoria del noto "reality show musicale" in onda su Sky, a causa di alcuni "like" dati via social alle pagine di Casapound, Matteo Salvini, il presidente Usa Donald Trump e il veronese ministro della Famiglia Lorenzo Fontana.

Gli attacchi al rapper 21enne sui social sono stati pari almeno alle difese, anzitutto quelle della stampa ufficiale, in primis quella di "destra", ma Anastasio è stato protetto e "coccolato" anche da diversi politici di rilievo nazionale e locale che si sono esposti in prima persona prendendo a cuore la vicenda. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha scritto su Facebook: «Applausi per Anastasio! La musica non ha colori né confini», mentre il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana è stato ancora più esplicito: «La sola colpa di non essere globalizzato, omologato, politicamente corretto può far scattare la gogna mediatica. Solo con il coraggio si combatte la dittatura del pensiero unico. Bravo Anastasio!». 

Il fatto che l'ex vicesindaco di Verona oggi ricopra un ruolo ministeriale, occupando dunque una posizione di potere tra le più alte ed importanti, dovrebbe già di per se stesso costituire un'eloquente controprova e smentita di ogni qualsivoglia teoria vittimistica fondata sull'esistenza di un presunto «pensiero unico» che opprimerebbe i «liberi pensatori» (sic) a là Anastasio. Ma a prescindere da tutto ciò, piaccia o non piaccia allo stesso rapper 21enne trionfatore ad X-Factor, nelle ultime ore è avvenuto qualche cosa di molto significativo, vale a dire la diffusione della notizia che proprio Anastasio sarà il protagonista del concertone di Capodanno in piazza Bra a Verona. Scelta questa senz'altro artisticamente rispettabile, e che ovviamente in molti tra i promotori motiveranno per l'appunto "artisticamente", ma che come conseguenza diretta non potrà che avere anche quella di rischiare di politicizzare un evento, quale la festa di Capodanno, che dovrebbe essere di tutti, dei cittadini veronesi e dei tanti turisti che affollano solitamente la Bra nella notte di San Silvestro, indipendentemente dalle loro idee, siano esse "di destra" o "di sinistra".  

«Ad un’amministrazione non compete solo creare forme di svago o manifestazioni culturali di vario genere. Deve anche avere un indirizzo riaggregativo: deve creare radicamento.

Questo significa decidere quali iniziative culturali promuovere e quali non. Questo non significa vietare alcunché, ma l’Amministrazione in quanto politica è legittimata a considerare e a dare primaria importanza a manifestazioni culturali per rilanciare il fondamento stesso della comunità».

Inevitabile dinanzi a tale nuova situazione di fine anno, il richiamo a questo passaggio del programma elettorale della lista del sindaco Federico Sboarina "Battiti per Verona" (prima conferenza programmatica datata 5 novembre 2016, pagina 15). Un passaggio a nostro modesto avviso, alquanto controverso e che già in altra occasione avevamo avuto modo di commentare. Indipendentemente da tutto ciò e a riprova di come il Capodanno veronese di Anastasio rischi di diventare una festa "politicizzata", o forse già lo sia diventata, basterebbe comunque ora citare un altro post Facebook, questa volta pubblicato da un consigliere di maggioranza: Andrea Velardi, capogruppo per Forza Italia. 

«Habemus Papam...ovviamente essendo un fuoriclasse con un pensiero libero non puoi piacere al mondo di sinistra, che parla di futuro ma che grazie a Dio in futuro sarà sempre meno presente. - scrive il consigliere comunale Velardi condividendo il post di Salvini dedicato al rapper Anastasio - Chi sa fa...chi non sa insegna. Anastasio sei l’esempio assoluto che arte e cultura ufficialmente non siano più proprietà intellettuali di una sinistra becera e obsoleta.

La città di Verona ti aspetta in piazza Bra il 31.12.2018 per ascoltare la tua musica...e stai tranquillo Anastasio, che quando alla mezzanotte sentirai in sottofondo dei molteplici "PD" uscire da bocche di una folla entusiasta, vorrà dire tutta Un altra cosa (sic)...pd (Verona) = i me coioni (Roma) wow (New York)».

Tralasciando, così come il consigliere Velardi tralascia gli apostrofi, la finale spiegazione e legenda ben poco natalizia tra "pd" scaligeri e "wow" newyorkesi inframmezzati da "me coioni" capitolini, il dado pare comunque tratto. Giusto o sbagliato che sia (giustificato o meno che sia anzitutto per lo stesso rapper vincitore di X-Factor), pare proprio che Anastasio debba essere considerato il "Fedez della destra", ammesso e non concesso che sia giusto ritenere esistente un "Fedez della sinistra". In ogni caso, a far compagnia al rapper 21enne trionfatore di X-Factor, il 31 dicembre in piazza Bra, ci sarà anche il James Taylor Quartet, oltre alla "Discoteca Nazionale" di Rtl e ai Ridillo"like" su Facebook permettendo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente tra moto e mezzo pesante: un uomo in ospedale in codice rosso

  • Economia

    Amazon apre un deposito di smistamento a Verona e cerca lavoratori

  • Attualità

    A Cerea un concerto «neonazista»? Interrogazioni in Parlamento e Regione

  • Attualità

    Pfas Zero, il commissario Dell'Acqua confortato dall'efficacia dei filtri

I più letti della settimana

  • Sul treno, si abbassa la zip e si masturba davanti ad una giovane: denunciato

  • Tragico incidente agricolo nel Veronese: morto un uomo di 30 anni

  • Ricerche concluse a Legnago: trovato il cadavere della 29enne Natasha Chokobok

  • Donna vuole suicidarsi e si butta dal ponte, ma precipita sul terreno

  • Schianto fatale in A4: auto esce di strada all'altezza di Caldiero, morto un uomo

  • Provoca incidente mortale a Cerea, giovane patteggia la condanna

Torna su
VeronaSera è in caricamento