Attualità Centro storico / Via del Pontiere

Alpini veronesi sono tornati sull'Ortigara. «Segnale di ripartenza e speranza»

Primo pellegrinaggio partecipato dalla sezione veronese dell'Ana da quando è iniziata l'emergenza Covid. Il presidente Luciano Bertagnoli: «Poter tornare a riunirci e a far memoria, è per noi un momento importantissimo»

Da simbolo di ricordo e memoria a simbolo di ripartenza. Gli alpini veronesi sono tornati oggi, 11 luglio, sull'Ortigara per commemorare i circa tremila militari italiani che su questo altopiano hanno perso la vita durante i conflitti del 1917. È il primo pellegrinaggio partecipato dall'inizio dell'emergenza Covid. Non ci sono state, tra ieri e venerdì, partenze organizzate con pullman e macchinate da città e provincia per raggiungere l'Altopiano di Asiago, come invece è sempre stata tradizione delle Penne Nere: la situazione ancora non permette questo tipo di ritorno alla normalità. Ma al richiamo dell’Ortigara hanno risposto in molti che autonomamente o in piccoli gruppi si sono dati appuntamento per la cerimonia alla Colonna Mozza, a quota 2.015 metri, aperta dalla messa celebrata dal cappellano della sezione veronese don Rino Massella.

«In questo anno e mezzo, abbiamo sacrificato molto. L'impegno per la collettività, speso dalla protezione civile e dai gruppi alpini, è stato massimo. Ci siamo mobilitati tutti, tra le nostre fila abbiamo anche subito perdite importanti, proprio come in una guerra vera. Poter tornare a riunirci e a far memoria, a commemorare insieme i circa 250 alpini veronesi che proprio su questi prati hanno perso la vita è per noi un momento importantissimo. Questa giornata è un segnale di ripartenza e speranza», ha commentato Luciano Bertagnoli, presidente della sezione veronese dell'Ana (Associazione nazionale alpini).

Alla cerimonia sull’Ortigara, questa mattina, erano presenti, oltre al presidente nazionale dell'Ana Sebastiano Favero e al consiglio direttivo nazionale, Michele Risi, vicecomandante delle truppe alpine, l'assessore regionale Elena Donazzan e molti sindaci veneti tra cui anche i primi cittadini veronesi di Sant’Ambrogio di Valpolicella e di Sant’Anna d’Alfaedo.

Il pellegrinaggio nazionale dell'Ortigara segue di una settimana esatta il 58esimo pellegrinaggio di una delegazione degli alpini della sezione di Verona alla chiesetta di Costabella, sul Baldo. E domenica prossima, l'appuntamento è a Passo Fittanze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alpini veronesi sono tornati sull'Ortigara. «Segnale di ripartenza e speranza»

VeronaSera è in caricamento