menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti lasciati dove sono stati tolti i cassonetti in Viale Manzoni

Rifiuti lasciati dove sono stati tolti i cassonetti in Viale Manzoni

Cassonetti tolti dalle strade di Verona, dopo le lamentele Amia sospende tutto

Diversi i quartieri interessati dalla razionalizzazione: Borgo Milano, Stadio, Santa Lucia, Golosine, San Michele, Ponte Catena, Borgo Venezia e prossimamente anche a Borgo Roma. Ma ora tutto è stato rimesso in discussione

Borgo Milano, Stadio, Santa Lucia, Golosine, San Michele, Ponte Catena, Borgo Venezia e prossimamente anche a Borgo Roma. Per il momento sono questi i quartieri di Verona interessati dal programma di razionalizzazione dei cassonetti di Amia. A fronte di un maggior numero di passaggi per lo svuotamento, alcuni cassonetti sono stati tolti in Lungadige Catena, Viale Manzoni, Via Di Cambio, Via Ombrone, via Zecchinato, Via Tebaldi, Via Santa Elisabetta, Via Novara e la lista si potrebbe presto allungare dato che è prevista la rimozione di altri cassonetti in Via Tombetta, Via Scuderlando e Via San Giacomo.

Ma un minor numero di cassonetti equivale ad una maggiore strada da percorrere per i cittadini che devono buttare i propri rifiuti. Per questo alcuni veronesi si sono lamentati. Lamentele che sono arrivate ad Amia attraverso le circoscrizioni ed anche attraverso il consigliere comunale del Partito Democratico Federico Benini, il quale ha scritto all'azienda di Via Avesani per chiedere spiegazioni. «La decisione è stata presa dal nuovo co-direttore Diego Testi - ha spiegato Benini - Molti cittadini anziani hanno lamentato la difficoltà di fare anche 400 metri per raggiungere la i cassonetti più vicini. Col caldo e con il peso delle immondizie il compito può diventare arduo per chi non ha facilità di deambulazione. E c'è anche chi ha lasciato per protesta i suoi rifiuti dove prima c'erano i bidoni, creando una situazione di incuria e sporcizia per la città. Ho scritto quindi una lettera ad Amia per valutare il ripristino dei cassonetti in città al fine di garantire a tutti l'adempimento del servizio».

E le lamentele sembrano aver ottenuto l'effetto sperato. La razionalizzazione, decisa a livello tecnico, è stata temporaneamente sospesa ed è stata messa in discussione all'interno dell'azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento