Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Zai / Via Bartolomeo Avesani

Amia, adesione allo sciopero oltre il 90% e conseguenti disagi nella raccolta rifiuti

Adesione altissima alla protesta del 30 giugno che ha portato a ritardi e mancati turni di raccolta e ritiro dei rifiuti. L'azienda però informa che entro sabato sera tutti i turni saltati verranno recuperati

Lo sciopero nazionale indetto dalle sigle sindacali Fo Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, che si è tenuto il 30 giugno, ha registrato un'altissima adesione da parte del personale di Amia, superiore al 90%. Come aveva previsto la stessa azienda, ed annunciato alla cittadinanza, si sono verificati alcuni disagi e disservizi nella raccolta dei rifiuti a Verona e negli altri Comuni serviti da Amia. 

Lo sciopero, che ha riguardato il settore ambientale e che chiede una correzione immediata dell’art. 177 del codice degli appalti il quale metterebbe a rischio migliaia di posti di lavoro nel comparto, ha inevitabilmente comportato ritardi e mancati turni di raccolta e ritiro dei rifiuti sia nel servizio di raccolta porta a porta, sia in quello dei cassonetti e dei cestini stradali, con il risultato che diverse aree cittadine per l’intera giornata di mercoledì non hanno usufruito delle normali attività di servizi igienico-ambientale da parte della società. Amia, scusandosi con i cittadini per i disagi, informa di avere, già a partire dalla giornata di ieri (giovedì 1 luglio), messo in atto un piano straordinario, potenziando uomini e mezzi, per recuperare i turni saltati, riportando massima pulizia e decoro in tutti i quartieri cittadini. Entro domani sera, tutte le criticità saranno quindi risolte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amia, adesione allo sciopero oltre il 90% e conseguenti disagi nella raccolta rifiuti

VeronaSera è in caricamento