Amia potenzia il proprio parco mezzi: 10 nuovi veicoli per la raccolta rifiuti

L'investimento da parte dell'azienda di via Avesani è stato di 1 milione di euro ed è stato definito dal presidente Tacchella «molto importante sotto il punto di vista economico, ambientale ed operativo»

La presentazione dei nuovi mezzi che si è tenuta in piazza Brà

Un investimento da circa 1 milione di euro per rendere il servizio di raccolta di rifiuti a Verona sempre più efficiente e per incrementarne quantità e qualità. Il tutto nel segno dell’ambiente e dell’innovazione. Il presidente di Amia Bruno Tacchella, il sindaco di Verona Federico Sboarina e l’assessore alle Aziende ed Enti partecipati Daniele Polato, hanno presentato venerdì mattina alla stampa in piazza Bra la nuova flotta di automezzi dell’azienda di via Avesani composta da 10 nuovi camion di medie dimensioni che sono stati acquistati in queste settimane tramite gara d’appalto. I nuovi mezzi, di ultima generazione, tecnologicamente all’avanguardia, più snelli e di dimensioni appositamente studiate per la gestione della raccolta dei rifiuti in zone e vie di difficile accesso e transito, sono stati allestiti con attrezzatura “citypak” della capacità di 8 metri cubi e accessoriata di voltacassonetti con contenitore integrato e sponda posteriore apribile per la raccolta porta a porta. Un occhio di riguardo da parte di Amia nella scelta dei nuovi veicoli è stato destinato alla sicurezza dei suoi conducenti e ad una migliore “governabilità” dei mezzi da parte degli operatori.

«Un investimento molto importante sotto il punto di vista economico, ambientale ed operativo – ha commentato Tacchella – Nonostante la difficile situazione economica ereditata ed il particolare periodo di crisi che interessa tutte le aziende, sia pubbliche che private, continuiamo a crescere, ad innovarci e ad ampliare e migliorare i servizi per la collettività. La nuova flotta, operativa già a partire da questi giorni, sarà composta da mezzi Daily alimentati esclusivamente a metano per quanto concerne la raccolta dei rifiuti in città e da Isuzu 90 alimentati a gasolio Euro 6 nelle periferie e nei comuni della provincia dove opera Amia. Questo investimento segue quello di inizio anno di circa 1 milione di euro per la sperimentazione del nuovo servizio di raccolta a “cassonetto intelligente” mentre è in corso una procedura di gara per l’acquisto di circa una trentina di nuovi mezzi, tra autocompattatori, mezzi di caricamento cassonetti, veicoli elettrici e spazzatrici che si concluderà entro fine anno».

«La città riparte, migliorando i servizi e tutelando i propri lavoratori – ha detto Sboarina -. L’arrivo di questi nuovi mezzi è un segnale importante dopo settimane difficili, durante le quali Amia ha portato avanti un lavoro straordinario di pulizia e sanificazione di tutti i quartieri, di strade, marciapiedi e cassonetti. Ora grazie ad un investimento considerevole, la flotta si amplia e si arricchisce di nuovi veicoli più piccoli rispetto ai classici camion per la raccolta dei rifiuti, proprio per arrivare ovunque, offrendo così un servizio sempre più di qualità e, allo stesso tempo, rispettoso dell’ambiente e all’avanguardia».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Verona si conferma ai primi posti per tecnologia e attenzione ambientale anche per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti – ha spiegato Polato -. Come avevamo promesso, a seguito del risanamento del bilancio di Amia, abbiamo dato il via ad investimenti importanti per l’acquisto di nuovi mezzi e il potenziamento dei servizi. Dopo l’avvio della sperimentazione dei cassonetti intelligenti, ora ampliamo la flotta con veicoli che vanno incontro anche alle esigenze dei lavoratori, mettendo al primo posto la loro sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Maxievasione fiscale: sequestrati denaro e beni per 1,4 milioni di euro

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 25 al 27 settembre 2020

  • Filobus a Verona. «Ma quale ultimatum? Cantieri prorogati fino a fine anno»

  • Ulss 9 Scaligera e Covid-19: origine e zona degli ultimi 39 casi registrati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento