menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
AlterEgo

AlterEgo

La fine è arrivata: Verona ha detto "addio" per sempre all'AlterEgo

Sabato l'ultima notte sulle colline scaligere con i Djs che hanno fatto la storia del locale: in centinaia sono arrivati da buona parte del Nord Italia per ballare un'ultima volta guardando la città dall'alto

Questa volta è davvero finita. «È stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati», ha scritto il gestore Giulio Lenotti al termine di un lungo post di ringraziamenti pubblicato su Facebook dopo quella che è stata l'ultima notte dell'AlterEgo, la storica discoteca di Verona che per 30 anni, dall'alto delle Torricelle, ha dettato il ritmo della notte scaligera e non solo, di buona parte del Nord Italia. 

Dai 18 ai 50 anni, in tantissimi sabato notte hanno percorso la strada che conduce al locale che ha richiamato nelle sue stanze tre generazioni di appassionati di musica elettronica,  i quali dalle 23 si sono messi in coda per rendere omaggio ad un'epoca che ha trovato nel 2019 la sua conclusione. Dietro la consolle si sono alternati i Djs che per anni hanno fatto ballare l'AlterEgo: da Marco Dionigi a Paolo Martini, da Adrian Morrison a Cristian Gucci, passando per il superospite Ralf, lo stesso Giulio Lenotti, Marco Novalis e molti altri, con le loro note hanno scandito per l'ultima volta la notte di Verona, guardandola dall'alto, con un pubblico accorso anche dall'Emilia, dal Trentino e da altre regioni, per vivere un'esperienza che non si ripeterà mai più. "Disperato Erotico Stomp" di Lucio Dalla, in main room con Ralf, e "Io che amo solo te", nel privee con Giulio Lnt, hanno dato un addio tra lo struggente e lo spensierato all'AlterEgo: controverso, discusso, divertente, seducente, con qualsiasi termine preferiate definirlo, ha segnato in maniera indissolubile la movida veronese, provocando sentimenti contrastanti. 
Ora toccherà al proprietario decidere le sorti della struttura e con quale destinazione farla ripartire. Ma per chi, facendo un salto con la mente nel passato, si è lasciato cullare dalla malinconia pensando a quelle serate spese per ammirare la città all'alba mentre partiva l'ultimo brano, in quelle stanze risuonerà sempre la musica che faceva ballare Verona fino allo sfinimento. 

VIDEO. Ultimo ballo all'AlterEgo: la notte della chiusura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento