Niente alcolici fuori da locali e plateatici dopo le 24: Sboarina proroga il divieto

L'ordinanza resterà in vigore fino al 15 ottobre: «A maggior ragione in questo momento delicato, con l'autunno alle porte e la riapertura delle scuole, è fondamentale rispettare le regole ed essere responsabili»

Piazza Erbe all'inizio di luglio 2020

Prorogato, fino al 15 ottobre, il divieto di consumare alcolici, tutti i giorni dopo la mezzanotte, sul suolo pubblico di Verona. Questo significa che non si può bere fuori dai locali e dai plateatici dove, invece, i gestori garantiscono il rispetto della distanza interpersonale prevista come una delle misure preventive anti Covid. Il provvedimento, entrato in vigore per la prima volta lo scorso 10 luglio, si è reso necessario per limitare il generarsi di assembramenti di persone, soprattutto in vie e piazze della città durante le ore serali e notturne. L’ordinanza di proroga, condivisa con il Comitato ordine pubblico, è stata firmata mercoledì mattina dal sindaco Federico Sboarina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nei mesi scorsi, questo provvedimento ha dimostrato la sua efficacia, per questo viene prorogato in linea con il divieto di assembramento tutt'ora indispensabile come misura preventiva - spiega il sindaco -. Le forze dell'ordine presidiano continuamente il territorio e i luoghi dove è più facile che si creino gruppi di persone, ma non possono essere ovunque contemporaneamente. A maggior ragione in questo momento delicato, con l'autunno alle porte e la riapertura delle scuole, è fondamentale rispettare le regole ed essere responsabili. Non mi stancherò mai di ripeterlo, stiamo vivendo una nuova normalità, possiamo fare tutto adottando le giuste misure di sicurezza. L'uso della mascherina resta fondamentale, così come il distanziamento e l'igienizzazione delle mani. Bastano poche precauzione per tutelare la salute propria e altrui, soprattutto di chi ha già altre patologie ed è più a rischio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Ristorante veronese: "Chiuso.. fino a sepoltura del nostro amatissimo Giuseppe Conte"

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Senza patologie, 55enne morto per Covid. La moglie: «Questo mostro c'è»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento