menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Erbe all'inizio di luglio 2020

Piazza Erbe all'inizio di luglio 2020

Niente alcolici fuori da locali e plateatici dopo le 24: Sboarina proroga il divieto

L'ordinanza resterà in vigore fino al 15 ottobre: «A maggior ragione in questo momento delicato, con l'autunno alle porte e la riapertura delle scuole, è fondamentale rispettare le regole ed essere responsabili»

Prorogato, fino al 15 ottobre, il divieto di consumare alcolici, tutti i giorni dopo la mezzanotte, sul suolo pubblico di Verona. Questo significa che non si può bere fuori dai locali e dai plateatici dove, invece, i gestori garantiscono il rispetto della distanza interpersonale prevista come una delle misure preventive anti Covid. Il provvedimento, entrato in vigore per la prima volta lo scorso 10 luglio, si è reso necessario per limitare il generarsi di assembramenti di persone, soprattutto in vie e piazze della città durante le ore serali e notturne. L’ordinanza di proroga, condivisa con il Comitato ordine pubblico, è stata firmata mercoledì mattina dal sindaco Federico Sboarina.

«Nei mesi scorsi, questo provvedimento ha dimostrato la sua efficacia, per questo viene prorogato in linea con il divieto di assembramento tutt'ora indispensabile come misura preventiva - spiega il sindaco -. Le forze dell'ordine presidiano continuamente il territorio e i luoghi dove è più facile che si creino gruppi di persone, ma non possono essere ovunque contemporaneamente. A maggior ragione in questo momento delicato, con l'autunno alle porte e la riapertura delle scuole, è fondamentale rispettare le regole ed essere responsabili. Non mi stancherò mai di ripeterlo, stiamo vivendo una nuova normalità, possiamo fare tutto adottando le giuste misure di sicurezza. L'uso della mascherina resta fondamentale, così come il distanziamento e l'igienizzazione delle mani. Bastano poche precauzione per tutelare la salute propria e altrui, soprattutto di chi ha già altre patologie ed è più a rischio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento