Ordinanza prorogata: a Verona niente alcol fuori da bar e plateatici dopo la mezzanotte

Il divieto resterà in vigore fino al 31 luglio: «È uno strumento in più per limitare gli assembramenti e, quindi, contenere il diffondersi dei contagi», ha detto il sindaco Federico Sboarina

Assembramento in piazza Erbe alla fine del mese di maggio

Da stasera, 17 luglio, a Verona torna il divieto di consumare bevande alcoliche, fuori da bar e plateatici, dopo la mezzanotte. Fino al 31 luglio, il nuovo Dpcm conferma l'obbligo del distanziamento sociale e quindi il sindaco Federico Sboarina ha firmato venerdì l’ordinanza che rimarrà in vigore per due settimane.
Il provvedimento era stato applicato per la prima volta venerdì scorso, su proposta del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, per supportare le forze dell’ordine nel far rispettare il distanziamento sociale, soprattutto durante le ore serali e notturne sul suolo pubblico. Ed era scaduto martedì 14 luglio, giorno in cui decadeva anche il dpcm dell'11 giugno che vietava gli assembramenti di persone. Norma la cui applicazione è di competenza della Prefettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Durante il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica di questa mattina è stato valutato positivamente l'effetto dell'ordinanza precedente - ha detto il sindaco -. Il divieto al consumo di alcool fuori dai plateatici è uno strumento in più per limitare gli assembramenti e, quindi, contenere il diffondersi dei contagi. Per questo motivo è stato chiesto di riproporre l’ordinanza per supportare l’attività delle forze dell’ordine che presidiano il territorio ma che, difficilmente, possono essere ovunque. Gli esercenti, da sempre rispettosi dei protocolli sanitari, già dalla settimana scorsa sono stati coinvolti su questa misura per la sicurezza pubblica. Tra l'altro, il divieto di stazionare sulla strada con un bicchiere in mano, crea anche l’occasione per far lavorare più esercizi commerciali e i molti plateatici concessi proprio per far ripartire il settore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento