Regalate querce e piante ai cittadini per combattere lo smog a Verona

È entrato nel vivo il progetto «Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana», con cui il Comune dona ai propri cittadini alberi, siepi e piante da mettere sul proprio balcone, in giardino o in piccoli spazi verdi privati

Consegna degli alberi ai cittadini

Ieri, 19 ottobre, circa cinquanta querce hanno trovato un giardino pronto ad accoglierle, ma le piante autoctone disponibili permetteranno di accontentare le richieste di altre 700 persone.

È entrato nel vivo il progetto «Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana», attraverso il quale il Comune di Verona dona ai propri cittadini alberi, siepi e piante da mettere sul proprio balcone, in giardino o in piccoli spazi verdi privati. Per ottenerle gratuitamente basta aderire al progetto e fare richiesta, indicando il tipo di pianta a seconda dell'area di cui si dispone.
Il progetto, voluto dall'assessore all'ambiente Ilaria Segala per coinvolgere i cittadini nella lotta allo smog, è realizzato con il contributo di sponsor privati che hanno permesso l'acquisto delle piante.

Segala_corso_alberi-2
(L'assessore Segala durante un incontro di formazione)

Dopo un periodo di formazione, durante il quale sono state spiegate le caratteristiche delle piante e le migliori modalità per prendersene cura, sono state consegnate le querce per chi ha un giardino di grandi dimensioni, ma anche sedum, piante officinali (rosmarino o lavanda) e graminacee a chi dispone di spazi più ridotti.
Punto di ritiro, il Centro di Riuso dell'Ex Arsenale austriaco dove ieri sono stati convocati 280 veronesi. Il numero di alberi e piante disponibili permetterà di aderire al progetto complessivamente a 1.500 persone e le consegne proseguiranno fino a fine novembre.

Consegna_querce-2
(La consegna delle piante ad alcuni cittadini)

L'iniziativa - ha detto l'assessore all'ambiente Ilaria Segala - si collega alle nuove piantumazioni che l'amministrazione sta già realizzando nei terreni comunali. Oggi, però, coinvolgiamo direttamente i cittadini che hanno deciso di accogliere le piante nei loro spazi privati. Una città più verde migliora la qualità della vita e, soprattutto, le piante aiutano a contrastare i cambiamenti climatici e contribuiscono ad abbassare la temperatura della nostra città. Ricordo che non regaliamo semplicemente delle piante ma le affidiamo ai cittadini perché le curino, le mantengano e se ne prendano cura. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno deciso di aderire al progetto: i donatori, che hanno regalato le piante, e i cittadini, che le faranno crescere con cura. Insieme stiamo investendo in un territorio più verde e più salubre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

consegna_alberi-2
(Ancora un momento della consegna)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Fatture false per evadere l'Iva, sequestri per 74 milioni ad azienda veronese

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento