menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Padovani, Bruno Tacchella ed Elisa Dalle Pezze

Marco Padovani, Bruno Tacchella ed Elisa Dalle Pezze

Vecchi, malati e pericolanti: Amia si prepara a rimuovere 17 alberi in città

Si tratta di Cercis Siliquastrum situati in via Nino Bixio, nel quartiere di borgo Trento, che verranno poi sostituiti da altrettanti esemplari della stessa specie

Il presidente di Amia Bruno Tacchella, l’assessore a Strade e Giardini del Comune di Verona Marco Padovani ed Elisa Dalle Pezze, presidente della seconda Circoscrizione, si sono recati nella mattinata di mercoledì 4 dicembre in sopralluogo in viale Nino Bixio, nel quartiere cittadino Borgo Trento, per visionare l’avvio delle attività di rimozione e ripiantumazione di alcuni alberi che presentavano importanti criticità di stabilità strutturale legate a vecchiaia, malattie di natura fungina e a radici ammalorate. Gli alberi in questione appartengono alla specie Cercis Siliquastrum, chiamati comunemente anche “alberi di Giuda” e la loro piantumazione risaliva ai primi del '900.
Un’apposita squadra di operatori specializzati di Amia è entrata in azione con l’obiettivo di assicurare così la massima sicurezza ai numerosi pedoni ed automobilisti che transitano lungo viale Bixio. Gli interventi di rimozione di 17 alberi con tali criticità, coordinati e programmati con l’Amministrazione comunale, si concluderanno entro il mese di dicembre, mentre la loro sostituzione con altrettanti alberi di analoga specie inizieranno a gennaio per terminare nello stesso mese. Gli alberi presenti in viale Bixio sono circa un centinaio, dei quali una buona parte già sostituiti per problemi di stabilità nel corso degli ultimi anni da Amia. Nella mattinata sono state allestite le operazioni di cantierizzazione.

«Solamente dopo attente valutazioni da parte di nostri esperti ed agronomi si è deciso di intervenire con la sostituzione delle piante – ha commentato il presidente della società di via Avesani Tacchella –. Un’operazione urgente e non più rinviabile. Gli alberi presentavano sensibili problemi legati ad un grave stato di decadimento del legno e di conseguenza un elevato rischio per chi percorre quel tratto di strada sia a piedi, che in auto, soprattutto in occasioni di forti temporali e vento particolarmente intenso. A rotazione tutti gli alberi presenti nei giardini pubblici, nelle strade e nelle vie di Verona sono oggetto di manutenzione, di analisi di stabilità e di appositi trattamenti. Solamente dopo aver appurato che gli alberi non sono recuperabili, sono fortemente compromessi e presentano classi di pericolosità elevati vengono rimossi e sostituiti».

«Un intervento necessario che riguarderà solo alcuni degli alberi presenti in viale Nino Bixio – spiega l’assessore Padovani –. Già una diecina di giorni fa, in uno degli ultimi temporali abbattutisi sulla città, una di queste piante ha ceduto, cadendo fortunatamente in strada senza provocare danni a cose e persone. L’amministrazione ha la massima attenzione per la cura e la salvaguardia del verde cittadino, ma davanti a situazioni di pericolo è necessario intervenire con la massima celerità, per garantire sempre la sicurezza dei veronesi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento