Attualità Località Caldane, 1

Un torneo di softair per sostenere le adozioni dei nostri amici "pelosi"

Il progetto ‘Casa codine felici’, partito da Verona, in 5 mesi ha portato all’adozione di 150 cani e ora sta riscuotendo successo anche a livello nazionale

Immagine generica

In 5 mesi ha portato all’adozione di 150 cani. Partito da Verona, è sbarcato già a livello nazionale, grazie all’adesione di 40 volontarie da tutta Italia. È il progetto ‘Casa codine felici’ che, attraverso i social, ha messo in piedi una rete per la cura dei ‘pelosi’ in stato di abbandono. La pagina facebook conta già 7 mila ‘amici’. Da qualche giorno un secondo profilo è interamente dedicato ai gatti.

E domenica 6 ottobre i volontari saranno presenti a Colà di Lazise, all’agriturismo Le Caldane, per una giornata all’insegna dello sport, del gioco e della tutela degli animali. L’occasione sarà il torneo di softair, organizzato dai gruppi ‘Incursori scaligeri’ e ‘Zero dark’. Mentre, infatti, gli iscritti giocheranno simulando azioni militari, apriranno numerosi stand per tutti. Dalle 9 alle 18, grandi e piccini, con i loro amici a quattro zampe, potranno partecipare a dimostrazioni di dog dynamic e giochi di attivazione mentale e apprendimento per cani. Oltre ad una linea di tiro dinamico dove ci si potrà cimentare con il sostai. Saranno inoltre presenti dei punti ristoro. Al torneo parteciperanno 9 squadre da tutto il nord Italia e parte del ricavato andrà proprio al progetto ‘Casa codine felici’.

L’iniziativa è stata presentata giovedì mattina dal vicesindaco Luca Zanotto, dall’assessore allo Sport Filippo Rando e dal consigliere comunale incaricato alla Tutela degli animali Laura Bocchi. Presenti, inoltre, l’ideatrice del progetto ‘Casa codine felici’ Cristiana Mosele, la madrina del progetto Elena Furlani, il presidente del Gruppo Incursori scaligeri Ivan Vaccari e il vicepresidente di Zero Dark Enrico Zavattieri.
La giornata ha il patrocinio del Comune di Verona e del Comune di Lazise.

«Siamo felici di sostenere questa iniziativa – hanno detto Zanotto e Rando – che rientra in quella che è l’attenzione dell’amministrazione per la tutela degli animali, tanto che per la prima volta è stata istituita una delega specifica. Faremo il possibile affinchè il prossimo evento si tenga sul territorio comunale, in modo da sensibilizzare tutta la cittadinanza».

«Attraverso questa iniziativa – ha aggiunto Bocchi – vogliamo far conoscere un bel progetto, che mette insieme la passione per gli animali, il volontariato e la sensibilità di chi decide di adottare un cane o gatto, salvando gli animali dall’abbandono e dando loro una seconda opportunità».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un torneo di softair per sostenere le adozioni dei nostri amici "pelosi"

VeronaSera è in caricamento