Attualità

Acqua potabile a Verona, limitazioni fino a fine agosto: uso consentito solo per fini domestici

L'ordinanza è stata firmata dal sindaco Federico Sboarina su richiesta di Acque Veronesi: in orario diurno ne viene vietato il consumo per utilizzi quali l'irrigazione di orti, giardini e campi sportivi, e il lavaggio di automobili

Fino al 31 agosto, viene limitato ai soli fini domestici e igienico-sanitari il consumo di acqua potabile su tutto il territorio comunale di Verona. Il sindaco Federico Sboarina ha firmato l’ordinanza che dispone la limitazione, in orario diurno, del consumo di acqua potabile.
Sono pertanto vietati utilizzi diversi quali, ad esempio, l'irrigazione di orti, giardini e campi sportivi, il lavaggio di automobili, ad eccezione degli impianti autorizzati. È altresì interdetto il riempimento di piscine o di quant'altro non sia strettamente necessario ai fini del fabbisogno umano.

Il provvedimento è stato chiesto da Acque Veronesi a causa del perdurare delle condizioni meteorologiche con forti aumenti delle temperature, legati alla stagionalità, che hanno inciso sulla disponibilità idrica del territorio comunale.
L’eventuale utilizzo dell’acqua potabile, per motivi diversi da quelli domestici e igienico-sanitari, seppur sconsigliato, è consentito, se necessario, soltanto in orario notturno, dalle 21 alle 6 del mattino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua potabile a Verona, limitazioni fino a fine agosto: uso consentito solo per fini domestici

VeronaSera è in caricamento