A Verona accese le luminarie natalizie in centro e nei quartieri: «Segno di speranza»

Sboarina: «Le luci natalizie oggi rappresentano la speranza di poter tornare presto alla serenità». Anche palazzo Barbieri e la Gran Guardia illuminati di blu per l'autismo

Accensione luminarie in Corso Porta Borsari a Verona - 2020

E luce fu. Le tradizionali luminarie hanno acceso il Natale a Verona. Dopo la Stella di piazza Bra, da venerdì sera, anche vie e piazze sono vestite a festa. Non solo nel centro città ma anche nei quartieri, con più di 40 strade e oltre una decina di piazze illuminate. Un colpo d’occhio che riscalda l’atmosfera in un anno complicato. Ecco perché l’Amministrazione comunale ha deciso di ampliare le vie interessate dagli addobbi. Novità di quest’anno sono le 240 luci posizionate in via Sottoriva, le 27 stelle di via Nizza, i 4 addobbi lungo i pali di piazzetta Santissimi Apostoli, il completamento delle luminarie alla Carega con via Sant’Egidio e i nuovi addobbi di piazza Cittadella, che si aggiungeranno alla classica pallina di Natale in versione maxi. In corte Sgarzerie, invece, sono arrivate le "water fall", le lucine che creano una cascata luminosa. 

Nel resto del centro storico sono tornate le classiche sfere e stelle luminose, comprese le ‘snow fall’ di piazza Erbe. A San Zeno ben 17 alberi illuminano la piazza centrale, mentre in piazza Corrubio un Babbo Natale ritirerà la posta dei bambini, che potranno imbucarla nella speciale cassetta delle lettere. Una renna e un orsetto coloreranno gli ingressi degli Ospedali cittadini. Luci anche in via Pallone, su ponte Aleardi e nel sottopasso che conduce al parcheggio Centro, allestite da Amt. Ben 21 gli alberi posizionati nelle Circoscrizioni, tre per ognuna tranne la Prima già ricca di altri addobbi. Sono stati installati anche dei drappi luminosi nelle zone di maggior passaggio all'interno dei quartieri.

La cerimonia simbolica di accensione è avvenuta nel pomeriggio di venerdì 4 dicembre in corso Porta Borsari. Subito dopo è seguita quella di illuminazione di Palazzo Barbieri e della Gran Guardia che, per tutte le feste, saranno blu per l’autismo. Erano presenti il sindaco Federico Sboarina, l’assessore al Commercio Nicolò Zavarise e il presidente di Agsm Lighting Filippo Rigo. In piazza Bra anche il presidente della commissione comunale Politiche sociali Maria Fiore Adami, il consigliere Laura Bocchi, il coordinatore del Centro regionale disturbi dello Spettro Autistico di Verona Leonardo Zoccante e le associazioni dei genitori con i ragazzi che hanno lasciato andare tanti palloncini blu.

«Le luci natalizie quest’anno hanno un valore simbolico ancor più forte, per questo ne abbiamo volute di più – ha affermato Sboarina –. Se fino ad un anno fa segnavano l’inizio delle feste, oggi rappresentano invece la speranza di poter tornare presto alla serenità. Riempire la città di luce, con più vie interessate non solo in centro ma anche nei quartieri, significa non far mancare un segnale di normalità anche in questo anno tanto pesante. Gli addobbi ci accompagneranno fino all’Epifania, ricordandoci i valori che il Natale custodisce: la solidarietà e l’attenzione ai più deboli. Ecco perché i due palazzi principali di piazza Bra saranno colorati di blu, per l’autismo».

Accensione palazzo Bra autismo blu Verona sindaco Sboarina 2020

Accensione palazzo Barbieri blu per l'autismo - 2020

«Come promesso, abbiamo ulteriormente ampliato il perimetro delle luminarie di Natale – ha detto l'Ass. Zavarise -, senza gravare sui commercianti. Per il secondo anno, infatti, non abbiamo chiesto di contribuire alla spesa, totalmente a carico pubblico. Tante nuove luci e addobbi, quindi, un gesto simbolico ma importante per un Natale che sarà certamente diverso da tutti gli altri, con tante persone in difficoltà. È per questo che l’invito, per chi può permetterselo, è quello di acquistare i regali nei nostri negozi di quartiere e di città, per tornare a vivere quello spirito di comunità e solidarietà, oggi più che mai fondamentale per affrontare le criticità del momento. E dare così una mano all’economia locale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Covid-19, un grafico divide l'Italia in province: Verona indicata come "zona rossa"

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

Torna su
VeronaSera è in caricamento