A22, rinnovo concessione e CdA: i soci del Sud incontrano Toninelli

«Abbiamo convinto Trento e Bolzano del ruolo che i territori e i soci fondatori devono avere nella gestione della società. Questo nell’ottica di garantire gli investimenti in infrastrutture destinati alle province attraversate», ha detto Sboarina

Lo svincolo per l'Autostrada del Brennero

Il sindaco Federico Sboarina ha partecipato, mercoledì pomeriggio a Trento, all’incontro con i soci pubblici dell’autostrada A22. Al centro dell’incontro, l’accordo con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, per il rinnovo della concessione autostradale e la composizione del nuovo CdA dell’A22, dopo la lettera che, qualche giorno fa, i soci del Sud hanno inviato ai presidenti delle province autonome di Trento, Maurizio Fugatti, e di Bolzano, Arno Kompatscher.

I soci del Sud di A22, convocati a Verona dal sindaco Sboarina, si erano espressi contro la riduzione dei membri del CdA, da 14 a 5, una decisione che metterebbe a rischio la rappresentatività dei territori nella gestione dell’azienda. La lettera era stata firmata dal sindaco Sboarina, dal presidente della Provincia di Verona Manuel Scalzotto, dal vice presidente della Camera di Commercio Andrea Prando, dal sindaco di Mantova Mattia Palazzi e dai presidenti delle Province di Modena Gian Domenico Tomei e di Reggio Emilia Giorgio Zanni.

«Quello di oggi (mercoledì, ndr) – ha detto il sindaco Sboarina – è stato un incontro positivo nel quale abbiamo esplicitato le ragioni della nostra lettera. Abbiamo convinto Trento e Bolzano del ruolo che i territori e i soci fondatori di A22 devono avere nella gestione della società. Questo nell’ottica di garantire gli investimenti in infrastrutture destinati alle province attraversate. Per noi questo punto è propedeutico e pregiudiziale alla sottoscrizione di qualsiasi accordo con il Ministero della Infrastrutture e dei Trasporti, nella trattativa per la concessione».

Per quanto riguarda il rinnovo della concessione autostradale, i soci hanno dato mandato al presidente Kompatscher di continuare a trattare con il ministro Danilo Toninelli. Infatti, già a partire da questa sera, Kompatscher sarà a Roma per proseguire il confronto sulla governance dell’A22, sul valore delle manutenzioni autostradali e su altri aspetti, come il finanziamento di alcuni interventi (Isola della Scala, Cispadana, Valdaro e Interbrennero).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Rombano i motori, Rally Due Valli al via a Verona: il programma della giornata

Torna su
VeronaSera è in caricamento