rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Sono circa 9 mila i runners attesi al via della diciottesima Verona Marathon

Tre giorni di eventi che prenderanno il via il 15 novembre, con la partenza della corsa clou, la maratona di 42 chilometri, fissata per le 9 della mattina di domenica in piazza Brà

Tre giorni di eventi, 9 mila mila runner provenienti da tutto il mondo e centinaia di volontari lungo il percorso. Questa è la Verona Marathon, che torna quest’anno per la 18a edizione.

La maratona di 42 chilometri si correrà domenica 17 novembre. Il via alle ore 9 da piazza Bra. La gara, che unisce sport e solidarietà, cresce ogni anno per eventi collaterali, tanto da diventare una festa collettiva per tutta la comunità. Ingente lo sforzo organizzativo, che punta a risolvere eventuali criticità e a migliorare gli aspetti viabilistici.

Quest’anno, infatti, per la prima volta, il percorso di gara non comprende Breccia San Giorgio, che sarà lasciata libera al traffico veicolare. I runner saranno infatti deviati su lungadige San Giorgio.

Altra novità dell’edizione 2019, il concerto benefico a favore della Fondazione Telethon che si terrà sabato sera alle 20.30 nell’auditorium dell’Educandato Statale ‘Agli Angeli’ e che vedrà esibirsi la Jazz Set Orchestra con un ricco repertorio dedicato al jazz degli anni ’50.

NON SOLO MARATONA - Anche quest’anno si terranno la Cangrande Half Marathon da 21 chilometri e la Last 10 Verona Marathon solidale. Quest’ultima potrà essere corsa, in maniera competitiva o meno. Se da una parte i podisti potranno essere cronometrati, dall’altra famiglie, giovani e anziani avranno la possibilità di partecipare camminando. La partenza sarà alle ore 9.10, subito dopo l’avvio della maratona e della mezza maratona. Una parte del ricavato delle quote d’iscrizione sarà destinato al finanziamento di un progetto no profit.

PERCORSO_42_KM-2

Sabato mattina, invece, centinaia di ragazzi delle scuole saranno coinvolti nella “CorriBra”, giunta alla 20a edizione. In piazza Bra numerosi bambini, suddivisi in squadre di almeno tredici componenti, si ritroveranno a partire dalle ore 9 nel loggiato della Gran Guardia e prenderanno parte alla gara lungo un percorso di 800 metri.

Da venerdì sarà aperto anche l’expo, all’Agsm Forum, per il ritiro di pettorali e pacchi gara. Saranno presenti stand, con novità e iniziative delle aziende partner e le informazioni sulle prossime corse che si terranno nel resto del mondo.

NUMERI - Gli iscritti sono circa 9 mila. Alle due gare competitive, (la maratona di 42 chilometri e la mezza di 21), partecipano circa 5mila atleti, di cui 1200 stranieri, una percentuale importante che aumenta ogni anno. Sempre più numerose anche le adesioni alla corsa di 10 km, nelle versione non agonistica, che permette la partecipazione di famiglie e cittadini meno allenati.
Circa 600 i volontari che domenica saranno impegnati perché la manifestazione riesca al meglio, di cui 170 lungo il percorso.

VIABILITÀ - Domenica 40 agenti della Polizia locale saranno in servizio sul territorio per dare informazioni e garantire il rispetto dei provvedimenti viabilistici in vigore durante la gara. Il consiglio ai cittadini è quello di informarsi attentamente sul percorso e sui divieti di sosta, in particolare per i residenti del centro storico e del quartiere di San Zeno. Dalla mezzanotte di sabato, infatti, entrerà in vigore il divieto di sosta su tutte le strade e le vie interessate dalla gara, con rimozione dei mezzi che non saranno spostati.

L’evento sportivo, organizzato da Veronamarathon eventi in collaborazione con il Comune, è stato presentato mercoledì mattina in sala Arazzi. Presenti il sindaco Federico Sboarina, gli assessori allo Sport Filippo Rando e alla Cultura e Turismo Francesca Briani, il presidente di Veronamarathon eventi Matteo Bortolaso, Sara Simeoni in rappresentanza di Fidal Veneto, il consigliere di amministrazione di Agsm Francesca Vanzo, Massimo Ascani di Gsk e Michele Nespoli per la Polizia locale.

«Ci aspetta un fine settimana straordinario – ha detto il sindaco –, che culminerà con la manifestazione sportiva per eccellenza. Un evento che cresce di anno in anno, arricchendosi di eventi e iniziative che coinvolgono tutta la cittadinanza e che portano un importante indotto economico e turistico. Ad ogni edizione cerchiamo di portare migliorie al percorso e alla viabilità, a vantaggio degli atleti e dei cittadini. Stiamo lavorando per riportare l’arrivo della gara dentro l’Arena, un valore aggiunto per una manifestazione unica al mondo».

«La Veronamarathon è un evento straordinario ma anche complesso, la cui organizzazione richiede tenacia e attenzione ai minimi particolari – ha detto Rando -. Sport ma anche solidarietà e iniziative per i bambini e le famiglie».

«Domenica a Verona ci saranno atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero – ha aggiunto l’assessore Briani -. Un’occasione per rimarcare la vocazione turistica della nostra città. Chi presenterà il pettorale della gara, sabato e domenica potrà visitare i musei civici al costo di 1 euro».

«Tre giornate di eventi per coinvolgere tutta la città nell’appuntamento sportivo più importante dell’anno – ha detto Bertolaso -. Quest’anno sono davvero molti i progetti collaterali e le novità. L’obiettivo è assicurare ai runner una gara indimenticabile ma anche permettere ai veronesi di vivere la manifestazione come una festa».

foto_veronamarathon_2019-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono circa 9 mila i runners attesi al via della diciottesima Verona Marathon

VeronaSera è in caricamento