menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Sboarina durante la visita al Centro medico

Il sindaco Sboarina durante la visita al Centro medico

Vaccino antinfluenzale: installate due tende mobili per il Centro Medico

«Il doppio obiettivo raggiunto è di fornire un servizio al quartiere e, allo stesso tempo, decongestionare i punti di distribuzione centralizzati dell'Ulss, si ottiene così la più ampia copertura del territorio e il coordinamento delle risorse disponibili»

Allo Stadio, al Centro Medico dell’associazione Casa di Salute Verona in via Bramante, è stato allestito un nuovo punto di distribuzione del vaccino antinfluenzale in collaborazione con la Protezione Civile. Per effettuate il servizio, che supporta un bacino di utenza di circa 15 mila persone, nella parte esterna della struttura sono state installate due tende mobili, una dell’associazione e l’altra messa a disposizione dalla Protezione Civile del Comune di Verona. Al termine della campagna antinfluenzale, l’area medica esterna sarà utilizzata anche per l’esecuzione dei tamponi rapidi.

Dall’avvio del servizio ad oggi, grazie alla collaborazione pubblico-privata, in sei sabati consecutivi sono stati effettuati circa 3 mila vaccini. L’attività è svolta esclusivamente al sabato, con una media giornaliera di oltre 500 assistiti.

Il tendone messo a disposizione dalla Protezione civile è stato visionato lunedì dal sindaco di Verona Federico Sboarina insieme al vice comandante della Polizia locale Lorenzo Grella. Presenti il presidente dell’associazione Casa di Salute Verona Giulio Rigon e i dottori che seguono l’attività di vaccino Claudia Negri, Roberta Neri e Francesca Salaorni.

«Una collaborazione pubblico-privata – spiega il sindaco – che è importante per decentrare questi servizi. Il doppio obiettivo raggiunto è di fornire un servizio al quartiere e, allo stesso tempo, decongestionare i punti di distribuzione centralizzati dell'Ulss, si ottiene così la più ampia copertura del territorio e il coordinamento delle risorse disponibili. Ringrazio il centro di via Bramante allo stadio, a cui il Comune attraverso la Protezione civile ha dato subito la disponibilità nel fornire le tende per l’attivazione di questa attività. Due le fasi d’intervento: in primis la distribuzione del vaccino antinfluenzale e, successivamente, l’effettuazione dei tamponi. Un servizio essenziale che, in diversi punti della città, è messo a disposizione della comunità veronese da parte di tutti i soggetti, pubblici e privati, impegnati nel fronteggiare questa difficile situazione».

ASSOCIAZIONE CASA SALUTE DI VERONA - Organizzazione di medici al servizio del cittadino, strutturata come Medicina di Gruppo Integrata (MdGI), formata da medici di medicina generale convenzionati SSN, più una Medicina di Gruppo Pediatrica (MdGP), formata da pediatri di libera scelta. Vi operano complessivamente 10 medici di base e 3 pediatri.

Quest’anno, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica COVID-19, è stata organizzata la campagna vaccinale antinfluenzale. Grazie a questa possibilità, sono tuttora in corso le vaccinazioni dei soggetti che ne hanno diritto, secondo le direttive regionali; inoltre si utilizzeranno le stesse strutture per l’esecuzione dei tamponi rapidi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Veneto in area "rosso scuro" per l'Europa. Zaia: «Dati fuorvianti»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento