rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Bra

In Gran Guardia si gioca per sostenere la ricerca contro i tumori infantili

“Mettiti in gioco con Airc” si svolgerà venerdì e sabato, dalle 10 alle 20, e domenica dalle 10 alle 18. «Oltre al Monopoly gigante con i dadi gonfiabili ci sarà un nuovo gioco pensato per questa manifestazione, che abbiamo chiamato ‘Trova la casella’»

Gioco e divertimento a sostegno della ricerca contro i tumori infantili. Da domani, giorno di Santa Lucia e fino a domenica 15 dicembre, tutti possono partecipare a “Mettiti in gioco con Airc”, l’evento organizzato in Gran Guardia per raccogliere fondi a favore della ricerca contro il cancro.

Venerdì e sabato, dalle 10 alle 20, e domenica dalle 10 alle 18, adulti, bambini e famiglie avranno la possibilità di essere protagonisti giocando al maxi Monopoly, allestito al primo piano, partecipando alle varie sfide e facendo donazioni o acquistando nuovi giochi. L’evento è realizzato da Fondazione Airc Comitato Veneto Trentino Alto Adige, in collaborazione con il Comune e con Monopoly che, recentemente, ha lanciato l’edizione interamente dedicata a Verona del celeberrimo gioco.

I partecipanti potranno giocare, fare un viaggio nel tempo, grazie alla partecipazione di collezionisti di giochi in scatola che esporranno i loro “tesori”, ma anche conoscere e sostenere la ricerca. L’ingresso all’intera manifestazione è gratuito; con un’offerta libera si potrà avere un gadget Monopoly e poi si potranno acquistare giochi e regali in vista del Natale. Parte del ricavato delle vendite, infatti, sarà devoluto ad Airc.

“Mettiti in gioco con Airc” è stato presentato, giovedì mattina a palazzo Barbieri dall’assessore al Tempo libero Filippo Rando, dal presidente di Airc Veneto e Trentino Alto Adige Antonio Maria Cartolari e da Valentina Rensi di Happy Brain per Monopoly Verona.

«È una bellissima iniziativa che permette di unire il gioco alla solidarietà – ha detto l’assessore Rando -. La cosa importante è che ognuno può partecipare e dare il proprio contributo per aiutare la ricerca a sconfiggere i tumori infantili. I fondi andranno a sostenere i progetti dei ricercatori Airc per individuare cure mirate e per dare risposte concrete a chi è ammalato».

«La buona notizia – ha detto il presidente Cartolari – è che la lotta alla malattia tumorale sta migliorando di anno in anno. Le guarigioni aumentano sia per quanto riguarda le leucemie infantili che i tumori. La formula di questo evento è molto bella perché, attraverso il gioco, mette in relazioni i bambini e le famiglie a un tema tanto importante come è la ricerca».

«Oltre al Monopoly gigante con i dadi gonfiabili – ha detto Rensi – ci sarà un nuovo gioco pensato proprio per questa manifestazione, che abbiamo chiamato ‘Trova la casella’. Su una grande mappa della città sfideremo i bambini ad appendere le carte al posto giusto, per dare la corretta collocazione all’Arena o alla casa di Giulietta. L’obiettivo è coinvolgere il maggior numero di persone per aiutare la ricerca».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Gran Guardia si gioca per sostenere la ricerca contro i tumori infantili

VeronaSera è in caricamento