Attualità Centro storico / Via Dogana

Leonardo e il turismo lento e sostenibile al centro del Bridge Film Festival

La 6ᵃ edizione della rassegna è in programma dal 10 al 13 luglio all’Antica Dogana di Fiume, nel quartiere Filippini, a Verona

Foto di repertorio - Una delle passate edizioni del festival

Documentari in anteprima, workshop gratuiti, discese in gommone sull’Adige, installazioni e performance artistiche. Torna la 6? edizione del Bridge Film Festival, in programma dal 10 al 13 luglio all’Antica Dogana di Fiume, nel quartiere Filippini.

Due le tematiche scelte come filo conduttore del festival: ‘Leonardo da Vinci – grande genio e innovatore’ e ‘Il turismo lento e sostenibile’.

Le giornate della manifestazione, infatti, saranno all’insegna dell’imparare a vivere e dell’osservare senza fretta. Proprio come era solito fare il grande genio di Leonardo, di cui ricorre quest’anno il 500° anniversario della morte.

Si parte mercoledì 10 luglio, dalle ore 18, con le prime performance musicali e la proiezione dei cortometraggi “Fauve” e “Shadow Nettes” e del documentario sull’artista giapponese Ryuichi Sakamoto.

Si continua giovedì 11, sempre con inizio alle ore 18, con l’esibizione live dei C+C Maxigross e, a seguire, la proiezione dei lungometraggi “Selfie” e “Normal”.

Nel pomeriggio di venerdì 12, dopo il consueto spazio musicale, si potrà invece assistere alla proiezione in sequenza di alcuni cortometraggi e del documentario “Dusk Chorus”.

Sabato 13, dalle ore 17, il festival si concluderà con filmati, selezionati da esperti, di registi provenienti da tutto il mondo.

Inoltre, novità 2019, il festival sarà animato da un workshop dedicato ai ragazzi tra i 10 e i 17 anni che, accompagnati da un regista, potranno realizzare un cortometraggio basato sulla tematiche di questa edizione.

L’evento, promosso dall’organizzazione culturale Diplomart in collaborazione con il Canoa Club e con il patrocinio dal Comune, è stato presentato in municipio dall’assessore alla Cultura Francesca Briani. Presenti la presidente di Diplomart Ginevra Gadioli, il vicepresidente del Canoa Club Luigi Spellini, il direttore artistico del Circolo del Cinema Luca Mantovani e la presidente di Urbs Picta Jessica Bianchera.

«Il turismo lento e sostenibile è un tema caro a questa amministrazione – dichiara Briani - perché permette di conoscere meglio le numerose bellezze dei nostri territori e, in particolare, di Verona. Per questo, il Bridge Film Festival sarà un’occasione unica per imparare ad apprezzare, senza fretta, anche le opportunità culturali offerte in città».

Per informazioni è possibile consultare le pagine Facebook e Instagram del Bridge Film Festival – BFF

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardo e il turismo lento e sostenibile al centro del Bridge Film Festival

VeronaSera è in caricamento